Coppettazione: significato, efficacia e costi

Quali sono gli effetti della coppettazione? Quanto può costare il trattamento? Quali sono i possibili effetti collaterali? Qui troverete informazioni sulla coppettazione bagnata e secca e sul massaggio con coppettazione.

Che cos’è la coppettazione?

La coppettazione è una delle più antiche forme terapeutiche e viene impiegata nella MTC, la medicina tradizionale cinese. La terapia della coppettazione è offerta da terapeute e terapeuti MTC e da naturopate e naturopati, ma anche in studi medici specializzati in terapie naturali. La coppettazione viene anche impiegata in fisioterapia, ergoterapia e nei massaggi. Esistono diversi metodi: coppettazione secca, coppettazione bagnata e massaggio con coppettazione.

Quali sono gli effetti della coppettazione?

La coppettazione mira a migliorare il benessere generale e ad attivare l’autoguarigione. A tal fine, le terapeute e i terapeuti collocano speciali coppette di vetro sulla pelle generando un’azione aspirante mediante pressione, che attiva l’irrorazione sanguigna di pelle, tessuto connettivo e muscolatura sottostanti. Grazie al miglioramento del flusso sanguigno l’organismo smaltisce le tossine e i prodotti di scarto.

A cosa serve la coppettazione?

La coppettazione è una forma terapeutica versatile, che può aiutare a contrastare vari disturbi. Di solito la/il terapeuta si concentra perlopiù su schiena, braccia e gambe. Per quali problematiche si rivela efficace la coppettazione? Possibili ambiti di applicazione:

  • tensioni muscolari;
  • mal di schiena, tensioni e irrigidimenti muscolari;
  • mal di testa;
  • nevralgie;
  • artrosi e artrite;
  • ipertensione;
  • sistema immunitario debole, stanchezza;
  • disturbi digestivi;
  • disturbi legati alla menopausa o disturbi mestruali;
  • stati depressivi;
  • asma;
  • coppettazione per favorire il dimagrimento;
  • trattamento delle cicatrici;
  • miglioramento cutaneo, ad es. coppettazione sul viso o contro la cellulite;

Coppettazione: chi paga le spese?

Helsana sostiene la coppettazione nell’ambito della medicina complementare e partecipa ai costi della terapia conformemente alla vostra assicurazione integrativa: con SANA o COMPLETA viene corrisposto il 75% dell’importo della fattura. COMPLETA PLUS copre, in aggiunta a COMPLETA, il 15% dell’importo della fattura fino a 500 franchi per anno civile. La persona che effettua il trattamento deve essere riconosciuta da Helsana per la coppettazione. A tal fine, utilizzate la nostra funzione per la ricerca di terapisti complementari.

Calcolare il premio

Voglia selezionare il vostro sesso
Voglia indicare una data di nascita tra il 24.05.1904 e ieri
Voglia indicare il suo NPA o luogo di domicilio

Il suo premio

CHF/mese 0

Come funziona la coppettazione?

Prima di iniziare la terapia con la coppettazione, la/lo specialista di medicina complementare esamina alterazioni cutanee come asimmetrie o infiammazioni. Successivamente, tasta il vostro corpo per valutare la circolazione sanguigna e lo stato muscolare. In base all’esito e alle esigenze personali, la/il terapeuta definisce il tipo di coppettazione più indicato e i punti in cui praticare la terapia.

Coppettazione secca

Questo tipo di coppettazione agisce mediante la collocazione di coppette di vetro sulla pelle integra. Successivamente, il o la terapeuta genera del vuoto nelle coppette di vetro, che vengono mantenute sulla pelle per circa 15 minuti. Questo metodo è indicato in caso di artrosi o disturbi circolatori.

Coppettazione bagnata

La coppettazione bagnata agisce mediante piccoli tagli superficiali sulla pelle. Prima di applicare le coppette di vetro sulla pelle, la/lo specialista la disinfetta e la scalfisce leggermente. La successiva fuoriuscita di sangue è normale e desiderata con questo tipo di terapia. La coppettazione bagnata mira a eliminare le sostanze nocive dall’organismo. Questo metodo migliora il flusso sanguigno e linfatico e ha un influsso positivo sugli organi o sui punti specifici in cui viene applicata la coppettazione.

Massaggio con coppettazione

Il massaggio con coppettazione combina l’efficacia della coppettazione secca e del massaggio. Prevede lo spostamento delle coppette di vetro sulle parti del corpo oliate. Ciò favorisce la circolazione sanguigna. Un massaggio con coppettazione può sciogliere le tensioni e rilassare la muscolatura.

Coppettazione: per quanto tempo e con quale frequenza?

La frequenza con cui ricorrere alla coppettazione dipende dai vostri disturbi. In linea di massima, non dovreste sottoporre a coppettazione più di due aree del corpo al giorno. Avvicinatevi gradualmente al trattamento: iniziate con pochi minuti e successivamente lasciate le coppette di vetro sulla pelle per circa 5-15 minuti. Se si staccano prima da sole o se si formano chiazze blu, interrompete il trattamento.

Coppettazione in autonomia: è pericolosa?

Molte persone applicano autonomamente le coppette secondo le istruzioni, sia per sciogliere le tensioni sia a fini estetici. Tuttavia, solo la coppettazione secca e il massaggio sono adatti all’automedicazione; la coppettazione bagnata deve essere eseguita da una/uno specialista. Quando eseguite autonomamente la coppettazione, prestate attenzione ai seguenti punti e rivolgetevi a una/uno specialista in caso di dubbi:

  • Coppette di vetro: utilizzate esclusivamente coppette di vetro di alta qualità destinate appositamente all’uso domestico.
  • Punti di applicazione: eseguite la coppettazione solo dove la muscolatura è facilmente accessibile, non sulle ossa. E solo sulla pelle sana.
  • Collocazione corretta: posizionate le coppette di vetro sulle aree interessate, ad esempio dove avvertite dolore o tensione. Se necessario, applicate prima una crema o un olio sulle parti del corpo.
  • Durata: non lasciate le coppette di vetro troppo a lungo su un punto. Iniziate con applicazioni brevi di pochi minuti.

Importante: tenete sempre in considerazione i casi sotto riportati, nei quali è bene evitare la coppettazione. In presenza di disturbi di salute, rivolgetevi sempre prima al vostro medico di famiglia.

Coppettazione: quali sono gli effetti collaterali e i rischi?

La coppettazione è una forma terapeutica con pochi effetti collaterali. Tuttavia, come per ogni trattamento, anche in questo caso ci sono alcuni rischi che dovete conoscere. Uno degli effetti collaterali più frequenti sono le chiazze blu dopo il trattamento. Questi ematomi sono una reazione naturale allo stimolo applicato e scompaiono dopo alcuni giorni o settimane. Occasionalmente possono insorgere dei dolori, soprattutto quando la pressione di fondo applicata è troppo forte.

Per la variante della coppettazione bagnata sussiste inoltre il rischio di infezione. Tuttavia, il rischio è basso se vi rivolgete a una/uno specialista.

Un altro possibile effetto collaterale della coppettazione è il peggioramento iniziale, vale a dire il temporaneo aggravamento dei sintomi all’inizio della terapia. In caso di dubbi o disturbi inspiegabili, non esitate a rivolgervi a un medico.

Quando è meglio evitare la coppettazione?

Prima di optare per un trattamento, dovreste considerare alcune controindicazioni. Bisogna stare attenti in questi casi:

  • assunzione di anticoagulanti e tendenza a emorragie;
  • lesione o infiammazione della pelle (ad es. eczemi, acne, ustione solare, pelle sensibile);
  • gravidanza;
  • aritmia cardiaca, insufficienza cardiaca, pacemaker;
  • cancro, dopo una radioterapia.

In tali circostanze chiedete consiglio a un medico per escludere eventuali rischi. Il vostro medico saprà valutare i vostri disturbi e la vostra anamnesi e consigliarvi il trattamento più appropriato.

Avete domande sulla coppettazione?

La nostra consulenza sulla salute è a vostra disposizione
058 340 15 69Dal lunedì al venerdì, dalle 08.00 alle 20.00 (tariffa locale). Con la vostra telefonata dichiarate di accettare le condizioni di utilizzo e la dichiarazione sulla protezione dei dati della consulenza sulla salute Helsana.

Articoli sul tema

Esclusione di responsabilità

Le informazioni qui riportate riguardanti temi della salute rappresentano indicazioni generali e compaiono esclusivamente a titolo informativo. Non sostituiscono una consulenza medica. In caso di problemi di salute è necessario richiedere il parere di un medico o di personale medico qualificato.

Avete domande?

Siamo volentieri a vostra disposizione.

Contattateci