Ecco come funziona il ciclo femminile

Se conoscete il vostro ciclo, potete sfruttarne le diverse fasi. Potrete pianificare meglio dieta, attività sportive e quotidianità e adattarvi all’andamento del mese.

09.06.2022 Laetitia Hardegger 7 minuti

Il ciclo femminile è un piano perfettamente congeniato per preparare l’organismo alla fecondazione. La natura è estremamente generosa quando si tratta della fertilità femminile: mese dopo mese, predispone un nuovo «nido» nell’utero materno.

Nelle due ovaie sin dalla nascita vengono prodotti circa 500 000 ovuli. A partire dalla pubertà ne maturano ogni mese da cinque a quindici per ogni ovaia. Ma solo uno, di solito, raggiunge l’ovulazione. Nel corso di un ciclo, il cocktail ormonale dell’organismo cambia continuamente. Inizia nel giorno delle menstruazioni e termina un giorno prima delle mestruazioni successive.

Quanto dura un ciclo?

I cicli con una durata di 28 giorni sono considerati la norma. Nella realtà, tuttavia, sono poche le donne con un ciclo così preciso e puntuale. In termini scientifici, quindi, sono ritenuti sani quei cicli con una durata compresa tra 24 e 36 giorni.

Breve spiegazione delle quattro fasi del ciclo

Il ciclo femminile inizia con il primo giorno delle mestruazioni. In questa fase, l’endometrio formatosi si sfalda con le mestruazioni. Il sangue mestruale è dunque una miscela di questo strato mucoso, muco e sangue.

Buono a sapersi: Fase di riposo

In questa fase, il corpo si riorganizza e si prepara per il ciclo. Un processo che richiede energia. Inoltre, sopraggiungono spesso i disturbi riconducibili alle mestruazioni e l’emorragia. Concedete al vostro organismo il tempo di cui ha bisogno. Fate qualche passeggiata nei boschi, un bel bagno caldo oppure sdraiatevi sul divano con un libro, insomma rilassatevi.

Maggiori informazioni sui disturbi mestruali

Durante la fase follicolare aumenta il livello di estrogeno e il corpo produce maggiori quantitativi di ormoni della felicità, vale a dire serotonina e dopamina. Molte donne avvertono una grande energia e si sentono particolarmente bene nel loro corpo.

In seguito, sotto l’azione dell’ormone follicolo-stimolante (FSH), l’organismo riprende a produrre estrogeno. Questo è il segnale per l’endometrio di ricominciare lentamente a ispessirsi. Al tempo stesso, nelle ovaie maturano i follicoli. Sale inoltre il livello di progesterone (ormone secreto dal corpo luteo): prepara l’endometrio alla possibilità di accogliere un ovulo fecondato.

Buono a sapersi: Il booster di energia

Gli ormoni sono dalla vostra parte: pelle e capelli sono radiosi. I pantaloni vi stanno d’incanto. Ogni cosa riesce più facilmente. Grazie all’impennata nel livello di estrogeno vi sentite più affascinanti e potete concentrarvi meglio. In questa fase potreste persino dimagrire, perché avrete voglia di cibi più sani e meno calorici. 

L’ormone LH avvia il processo di ovulazione. In questa fase, di solito in una delle due ovaie c’è un follicolo completamente maturo e in grado di sopravvivere. Il corpo rilascia dunque l’ovulo nella tuba di Falloppio, dove rimarrà per 12-24 ore pronto per essere fecondato. Sotto l’azione degli estrogeni, il muco cervicale è diventato più fluido, gli spermatozoi possono così attraversarlo meglio ed eventualmente raggiungere le tube di Falloppio. Siccome gli spermatozoi sopravvivono fino a cinque giorni nel corpo della donna, la finestra fertile è di circa sei giorni.

Buono a sapersi: Voglia di testosterone durante l’ovulazione

Il sudore di un uomo: in tutti gli altri giorni del ciclo lo percepite come un odore cattivo, ma nel momento dell’ovulazione può rivelarsi stimolante dal punto di vista sessuale. Questo prodotto di scarto del testosterone, l’ormone sessuale maschile, funziona come una sorta di sostanza attrattiva.

Dal follicolo rimasto nell’ovaia si forma, sotto l’azione dell’ormone LH, il corpo luteo. Per un certo lasso di tempo mantiene il livello del progesterone. L’ulteriore andamento della fase dipende dall’avvenuta o mancata fecondazione dell’ovulo.

  • L’ovulo non viene fecondato
    L’ovulo va incontro a disfacimento. Il muco cervicale si fa di nuovo più denso. Al tempo stesso, il corpo luteo degenera, la produzione di progesterone diminuisce, l’endometrio si sfalda e infine si stacca. Sopraggiungono le mestruazioni e ha così inizio un nuovo ciclo.
  • L’ovulo viene fecondato
    Lungo il percorso verso l’utero, l’ovulo fecondato si divide più volte e si impianta nell’endometrio. Questo si mantiene, mentre il corpo luteo continua a secernere progesterone. Con l’avanzare della gravidanza sarà la placenta a fornire al feto ciò di cui ha bisogno. La concentrazione di estrogeni e dell’ormone della gravidanza HCG aumenta. Le mestruazioni successive saltano e nell’utero materno cresce una nuova vita.
Ulteriori informazioni sul decorso della gravidanza

La trappola del peso

Nella fase luteinica, l’ormone progesterone stimola notevolmente l’appetito. Si tratta di un fenomeno del tutto normale, infatti in questo periodo anche il consumo calorico o il metabolismo basale aumenta fino al 10 percento. Frutta, verdura, pesce, noci o prodotti integrali aiutano a compensare l’equilibrio ormonale. 

PMS: quando gli ormoni impazziscono

Come si calcola l’ovulazione?

Con un ciclo mestruale regolare di 28 giorni, l’ovulazione avviene il 14° giorno del ciclo. Per calcolare i giorni fertili, bisogna conoscere il primo giorno dell’ultima mestruazione. L’ideale sarebbe annotare il primo giorno del ciclo per diversi mesi, in modo da individuare il momento dell’ovulazione mensile. Un segnale per i giorni fertili sono le secrezioni bianche. Agevolano il passaggio agli spermatozoi e ne allungano la durata di vita.

Avete qualche altra domanda sul ciclo femminile?

I nostri consulenti sulla salute saranno lieti di fornirvi informazioni utili sull’argomento.

Ulteriori informazioni sulla consulenza sulla salute

Perché un ciclo può essere irregolare?

Un ciclo irregolare può dipendere dai fattori più diversi. Spossatezza, carenza di sonno e stress, ad esempio, sono cause frequenti. 

O magari ultimamente avete preso o perso troppi chili? Anche significative variazioni di peso possono interferire con il ciclo mestruale. L’obesità fa aumentare la produzione di estrogeno e può portare a un ciclo irregolare, con emorragie più abbondanti e una durata più lunga. Nelle donne sottopeso, il corpo non secerne più gli ormoni della fertilità e le mestruazioni scompaiono.

Se soffrite spesso di dolori forti o altri sintomi come, ad esempio, emorragie o crampi tra un ciclo mestruale e l’altro, vi suggeriamo di sottoporvi ad accertamenti medici. Tra le possibili cause vi sono:

  • endometriosi
  • cisti nelle ovaie, fibromi o polipi
  • malfunzionamento della tiroide
  • tumore dell’utero

Quali sono gli ormoni più importanti nel ciclo?

Nel corso di un ciclo mestruale, nell’organismo avvengono diversi processi in parallelo: nell’ovaio maturano i follicoli contenenti gli ovuli. Da uno di questi, dopo l’ovulazione, si forma il corpo luteo. Al tempo stesso, l’endometrio prima si ispessisce e poi si sfalda. A controllare i processi sono gli ormoni, ognuno dei quali ha un proprio ruolo:

Nelle donne stimola la produzione di estrogeni nell’ovaio, mentre negli uomini la formazione di spermatozoi.

Insieme ad altri ormoni regola il ciclo mestruale nelle donne in età fertile. Avvia l’ovulazione. Inoltre, favorisce lo sviluppo del corpo luteo dal follicolo rimasto.

L’ormone sessuale femminile si forma nelle ovaie e nel tessuto adiposo. Controlla l’andamento del ciclo, la maturazione degli ovuli e la fertilità. Con la menopausa, il livello di estrogeno diminuisce perché le ovaie cessano la propria funzione. Questo si traduce spesso in disturbi del ciclo, vampate di calore e secchezza vaginale. 

Il progesterone, chiamato anche ormone del corpo luteo, trasforma l’endometrio preparato dagli estrogeni in modo che vi si possa impiantare un ovulo fecondato. Il progesterone favorisce la crescita dell’utero e prepara il seno all’allattamento. Se un ciclo non si conclude con una gravidanza, il livello di progesterone cala sensibilmente e compaiono le mestruazioni. Questo può portare a problemi di insonnia, cattivo umore, irritabilità e stati d’ansia. Questo ormone viene impiegato anche come metodo anticoncezionale e per il controllo delle mestruazioni più abbondanti.

Dall’ormone della felicità dipendono le nostre instabilità emotive. In particolare durante la quarta fase del ciclo diminuisce spesso facendo aumentare la voglia di carboidrati come pasta, pane o dolci. Una dieta ricca di carboidrati innesca di nuovo l’instabilità emotiva, un vero e proprio circolo vizioso.

Essendo l’ormone addetto al mantenimento della gestazione, distende la mucosa dell’utero in modo da agevolare l’annidamento dell’ovulo fecondato. Sostiene la placenta fino a quando non esercita la sua piena funzione.

Quanti cicli ha una donna?

Gli scienziati hanno scoperto che oggi le donne hanno tre volte il numero di cicli rispetto a 250 anni fa. All’epoca, le donne nell’Europa occidentale avevano in media dai 150 ai 160 cicli, oggi, alle stesse latitudini, ne hanno dai 450 ai 480.

Ciò dipende dal fatto che oggi ci nutriamo meglio e che le ragazze hanno la prima mestruazione, chiamata anche menarca, già tra i 9 e i 14 anni. Inoltre, le donne oggi tendono a fare figli più tardi e in media hanno solo 1,5 bambini, contro i 10-15 di allora.

Continua a leggere

PMS: quando gli ormoni impazziscono
Cambi d’umore repentini: la seconda fase del ciclo mette a dura prova le donne mese dopo mese. Qui scoprite tante informazioni sulla PMS.
9 giugno 2022 7 minuti

Endometriosi: quello sconosciuto malessere femminile
Spesso l’endometriosi non viene diagnostica perché i sintomi si confondono con i dolori mestruali. Più informazioni su cause, diagnosi e cura.
9 giugno 2022 6 minuti

Newsletter

Avrete la possibilità di approfondire le vostre conoscenze su temi attuali legati alla salute e riceverete tutte le informazioni sulle nostre interessanti offerte comodamente tramite e-mail. Abbonatevi gratuitamente alla nostra Newsletter:

Inviare

Grazie della registrazione.
Le abbiamo appena inviato un’e-mail con un link di conferma su cui cliccare per concludere la registrazione.

Purtroppo qualcosa non ha funzionato.

I suoi dati non sono stati trasmessi. Voglia riprovare più tardi.