Raggiungere l’equilibrio tra lavoro e vita privata

Lavoro, famiglia, amici, hobby: stiamo bene solo quando tutto è bilanciato. Il vostro rapporto tra lavoro e vita privata è ancora equilibrato? Consigli, test rapido e un’autoanalisi per l’equilibrio interiore.

12.01.2021

Daniela Schori

Il concetto di work-life balance identifica un rapporto ben bilanciato tra lavoro e vita privata. Ciò accade quando le proprie esigenze sono in sintonia con la realtà lavorativa. 

Il termine «work-life balance» si è affermato, ma è tuttora dibattuto: separare la vita (life) dal lavoro (work) presuppone che la vera vita si svolga al di fuori del lavoro. Sarebbe meglio parlare di «life-domain balance», in italiano: equilibrio tra gli ambiti della vita. Tra questi il lavoro, l’ambiente sociale, il nostro corpo, la mente e l’autorealizzazione. Tutti questi ambiti concorrono in modo rilevante alla conduzione di una vita sana e produttiva. Ciascuno decide per sé se lavoro e vita privata si trovano in equilibrio. Riuscite a dedicare tempo sufficiente alle cose che vi rendono felici? 

Equilibrio tra lavoro e vita privata: essenziale per la salute

Se un ambito della vita viene costantemente trascurato, ci saranno delle conseguenze. Uno sbilanciamento tra lavoro e tempo libero sottrae energia, intacca la qualità della vita e il grado di soddisfazione, danneggiando la salute a tutti i livelli.

In assenza di equilibrio, la vita quotidiana diventa stressante. E alla lunga porta ad ammalarsi: le conseguenze più comuni sono disturbi all’apparato cardiocircolatorio, depressione, burnout, ansia, infarti cerebrali. Anche i disturbi del sonno, il mal di testa e il mal di schiena o i problemi di stomaco possono essere sintomo di squilibrio tra le diverse sfere vitali. Si tratta di segnali che vanno presi sul serio. Parlatene con il vostro medico.

Test rapido per il vostro work-life balance

Segni di mancanza di equilibrio:

  • sensazione di non avere mai tempo
  • forti pressioni e stress
  • sensazione di sovraccarico
  • mancanza di separazione mentale tra vita privata e vita lavorativa
  • scarse relazioni positive a livello interpersonale, familiare e di coppia
  • disturbi psicosomatici come mal di testa, mal di stomaco e mal di schiena
  • vuoto interiore, insensatezza
  • variazioni comportamentali (ad es. irritabilità, cinismo, smemoratezza, chiusura)

Il vostro equilibrio tra lavoro e vita privata è sotto controllo?

Non esiste una formula magica per raggiungere l’equilibrio tra lavoro e vita privata. Ciò che funziona per alcuni, può mettere in difficoltà altri. Inoltre, tale equilibrio è dinamico. Vi consigliamo pertanto di prestare sempre attenzione a quanto segue: Quanto siete soddisfatti della vostra condizione di vita? Manca qualcosa? Ecco 8 regole d’oro per ottenere un maggiore equilibrio:

Fissate un appuntamento con voi stessi, dedicandovi del tempo per le cose che vi fanno stare bene. Cosa vi piace? Che si tratti di sport, yoga, meditazione, lettura, musica, natura, cucina, scrittura, lavoretti, danza, l’importante è godersi il proprio tempo libero in modo consapevole.

Lo stress è normale. Sempre che abbia breve durata e che venga superato lasciando nuovamente spazio alla distensione. Invece lo stress prolungato fa ammalare. Porta all'esaurimento emotivo e fisico, causa malattie cardiovascolari e indebolisce il sistema immunitario. È quindi importante imparare a gestire lo stress in modo positivo. Per farlo, dobbiamo conoscere i fattori di stress a cui siamo esposti. Cosa vi provoca stress? 

Eseguite il test sullo stress Sette strategie per affrontare lo stress

Al giorno d'oggi molti professionisti possono lavorare in modo flessibile in termini di orario e luogo, spesso da casa. Modelli di lavoro flessibili, telelavoro e home office offrono vantaggi, tra cui una maggiore libertà, motivazione e migliore conciliazione tra famiglia e carriera, ma comportano anche dei rischi: non tutti sanno gestire in egual misura la sovrapposizione tra lavoro e tempo libero, il cosiddetto «work-life blending». Quando una persona non riesce più a staccare la spina e a rilassarsi correttamente, la produttività e la salute ne risentono. I lavoratori devono quindi stabilire e osservare consapevolmente i confini tra lavoro e vita privata e adattarsi dinamicamente alle nuove condizioni. Questo è quello che si chiama «boundary management». Come potete stabilire consapevolmente i confini tra lavoro e vita privata? Su questo tema ascoltate il podcast con Birgit Werkmann-Karcher della ZHAW di Zurigo, l’Istituto di psicologia applicata.

Come funziona il boundary management (podcast in tedesco)

Nessuno riesce a fare troppe cose contemporaneamente e a soddisfare tutte le aspettative, incluse le proprie. La perfezione uccide. Concentratevi sull'essenziale. E iniziate a delegare! Di quali compiti potrebbero farsi carico gli altri? Chi potrebbe sostituirvi in casa di tanto in tanto per concedervi un po’ di libertà? Sapete delegare la responsabilità? Quali impegni possono essere cancellati dall’agenda? Dire no non è un reato. È un elemento che concorre alla buona gestione di sé. Magari il vostro datore di lavoro (o qualcun altro) offre un corso adatto inerente alla gestione del tempo?

Gestione del tempo in famiglia

Premete regolarmente il tasto «pausa», anche in senso letterale. Staccare e prendere una boccata di aria fresca rigenera anche le idee! Ritagliatevi una pausa anche per i pasti. Non leggete le notizie durante il pranzo e consumatelo senza restare al posto di lavoro. Altrettanto utili sono piccoli esercizi di rilassamento. Meditare, allenare l’attenzione consapevole con la MBSR, praticare il rilassamento muscolare progressivo, fare pause respiratorie – scegliete il metodo di rilassamento che più preferite. A seconda della copertura assicurativa, Helsana compartecipa a diversi corsi per la promozione della salute. 

I migliori metodi di rilassamento Promozione della salute dall’assicurazione integrativa COMPLETA

I contatti sociali costituiscono un’importante risorsa. Rinviate regolarmente gli appuntamenti con gli amici per mancanza di tempo o stanchezza? Stabilite una fascia oraria fissa dalle 20 alle 22, così potrete tornare a casa presto trascorrendo comunque una serata in compagnia. Questo aumenterà senza dubbio la vostra gioia di vivere!

Certo, dopo una giornata faticosa fare movimento è spesso difficile. Tuttavia vale la pena sforzarsi. Un giro di jogging, una passeggiata dopo il lavoro o in una pausa schiariscono la mente. Uscite in bicicletta anziché in auto. Lo sport scioglie le tensioni e produce gli ormoni della felicità. Scommettiamo che dopo vi sentirete più svegli e soddisfatti?

Idee per fare movimento in modo piacevole

Vi sentite spesso sopraffatti da troppi compiti, doveri e scadenze? Preparate una lista delle cose da fare. Vi aiuterà a organizzare i compiti e a stabilirne la priorità. Fissate obiettivi quotidiani realistici; per i compiti più impegnativi, stabilite obiettivi intermedi. Espletate prima i compiti più difficili, v sentirete più leggeri. Per la pianificazione, tenete conto anche della vostra curva delle prestazioni personale: quando siete più produttivi? Portate a termine un compito dopo l’altro, fissando un limite di tempo per ciascuno di essi. Evitate il multitasking. Rende solo nervosi e disturba la concentrazione. 

Avete domande sulla vostra salute?

Che si tratti di alimentazione, di esercizio fisico o di come gestire lo stress, da noi riceverete una risposta rapida e diretta a qualsiasi domanda sul tema della salute. 

Il vostro è tempo libero è «vero e proprio»?

Secondo le statistiche oggi disponiamo di maggiore tempo libero rispetto al passato. Ma durante questo tempo libero ci si rilassa davvero? In poco tempo l’agenda si riempie di una sottospecie di tempo libero, che di fatto lo è solo in parte. Lo si occupa ad esempio con lavori domestici, visite mediche, burocrazia, impegni famigliari e sociali. Nel tempo libero parziale sono gli altri a decidere del nostro tempo. Il risultato è che non ci rilassiamo. Cercate quindi di pianificare il vostro tempo libero prevedendo anche attività che svolgete volentieri e di vostra spontanea volontà. Quale siano le attività di svago che consentono di rilassarsi dipende dall’esigenza del momento. Come vi sentite ora? Forse irritati, tesi, esausti - o meglio, poco stimolati dal vostro lavoro? Ascoltate le vostre sensazioni. Il vostro tempo libero vi appartiene interamente. 

Conclusione: continuate così!

La vita procede in modo dinamico e così anche il vostro equilibrio tra lavoro e vita privata. Allora eseguite regolarmente l'autoanalisi proposta sopra. Imparate a fissare dei limiti, a stabilire le priorità e a delegare. In questo modo lo stress quotidiano si allenta e potrete disporre fino in fondo del vostro tempo libero.

Sandra Schwendener, esperta di salute Sandra Schwendener, esperta di salute

Sandra Schwendener, esperta di salute

Sandra Schwendener (psicologa del lavoro, formatrice accreditata in gestione dello stress, specialista in rilassamento medico muscolare progressivo e in consapevolezza interocettiva SGMEV) lavora da Helsana dal 2016. Specialista del Management sanitario aziendale, aiuta le persone a gestire lo stress, ad apprendere tecniche di rilassamento e a raggiungere l’equilibrio tra lavoro e vita privata. Ha collaborato a questo articolo come consulente.

Newsletter

Avrete la possibilità di approfondire le vostre conoscenze su temi attuali legati alla salute e riceverete tutte le informazioni sulle nostre interessanti offerte comodamente tramite e-mail. Abbonatevi gratuitamente alla nostra Newsletter:

Dies ist ein Pflichtfeld
Dies ist ein Pflichtfeld
Dies ist ein Pflichtfeld
Muss eine Email sein

Grazie della registrazione.

Le abbiamo appena inviato un’e-mail con un link di conferma su cui cliccare per concludere la registrazione.