Panoramica

Come affrontare le depressioni dopo il parto

Per molte madri gravidanza e parto non sono associate solo a una gioiosa attesa. Comportano anche sollecitazioni fisiche e psichiche estreme. Spesso dopo il parto prendono piede ansia e profonda tristezza. Se si trasformano in una depressione post parto è opportuno un trattamento terapeutico. La madre necessita del consiglio e dell’aiuto del suo medico di fiducia o della levatrice.

Lacrime, inquietudine, irritazione: nei giorni dopo il parto circa la metà di tutte le madri accusa sbalzi di umore, conosciuti con il nome di «baby blues». Una delle cause di questi alti e bassi d'umore è il cambiamento ormonale in atto nel corpo della neo mamma. Il «baby blues» si supera in genere nel giro di qualche giorno senza alcun trattamento medico. Le attenzioni del partner, della famiglia o degli amici di solito bastano per aiutare la donna a superare questi giorni difficili.

La depressione post partum passa talvolta inosservata

Tutt'altra cosa è la depressione post partum, che i medici chiamano anche depressione post natale o post parto, che si sviluppa lentamente nel corso del primo anno dopo il parto. I sintomi somigliano a quelli di una depressione «normale»: tristezza persistente, stanchezza, svogliatezza, paure, disinteresse sessuale fino ai disturbi fisici come mal di testa, mal di schiena o mal di stomaco. Spesso le donne che ne sono affette provano sentimenti contrastanti nei confronti del loro bambino e si sentono in colpa perché credono di non poterlo amare nel giusto modo.

Capita di frequente che i segni di una depressione post natale non vengano riconosciuti. Se gli sbalzi d'umore del «baby blues» durano troppo a lungo, la madre dovrebbe chiedere consiglio al medico o all'ostetrica, senza timori di sorta. Una depressione post parto è una malattia che va curata e di cui non ci si deve affatto vergognare.

Da non dimenticare: anche la neo mamma deve riposare

Anche senza depressione post parto, i primi tempi con il neonato richiedono un grande sforzo. Corpo e spirito hanno bisogno di tempo per riprendersi e adattarsi alla nuova situazione. Le neo mamme dovrebbero perciò occuparsi anche del proprio benessere:

  • Siate indulgenti e pazienti con voi stesse. Nessuna madre è perfetta e nessuno sostiene che quando si ha un bebè si debba essere costantemente felici.
  • Parlate dei vostri sentimenti o delle vostre paure. Questo può dar sollievo e non vi sentirete più sole con i vostri problemi.
  • Concedetevi dei momenti solo per voi. Affidate di tanto in tanto il bambino ad una persona di fiducia e impostate il vostro tempo libero secondo i vostri desideri.
  • Dormite il più possibile. Sfruttate il tempo in cui il bambino dorme per riposare.
  • Seguire un'alimentazione equilibrata. Questo non è il momento di fare diete radicali per ritrovare la linea «perduta».
  • Fate più movimento fisico possibile. Si può passeggiare o fare jogging anche con la carrozzina.

Parole chiave

Prossimi articoli

Per il piacere di essere donna: alchemilla

Il corpo femminile ha peculiarità talvolta poco piacevoli. L'alchemilla fa miracoli nell'alleviare i disturbi femminili.

Costi per parti all’estero

L’assicurazione di base corrisponde contributi solamente per i parti all’estero d’emergenza. Un rientro tempestivo in Svizzera è raccomandabile.

Articoli simili

Helsana

Costi per parti all’estero

L’assicurazione di base corrisponde contributi solamente per i parti all’estero d’emergenza. Un rientro tempestivo in Svizzera è raccomandabile.

Test di gravidanza con esito positivo

L’inizio di una gravidanza è una cesura nella vita di una donna. Oltre ai sentimenti in subbuglio, sorgono tante domande.

Temi con questo articolo

Salute psichica

17 Articolo

Rimanere sani e in forma

10 Articolo