Panoramica

Cosa fare se si russa?

Russate di notte e al mattino vi sentite fiacchi? O è chi vi è vicino a russare ogni notte? Anche se di solito russare non è pericoloso, è meglio chiarire le cause. Ecco alcuni rimedi e consigli.

Russare è davvero fastidioso. A dipendenza dell’intensità del rumore, a farne le spese è il riposo di cui il corpo ha bisogno e, a volte, dietro si può celare una malattia grave. Al mattino vi sentite fiacchi, di giorno assonnati e limitati nelle vostre attività? Mentre dormite, smettete di respirare? In tal caso è opportuno fare accertamenti per escludere l’apnea del sonno ed evitare danni alla vostra salute. Se sono i bambini a russare è necessario, invece, appurarne le cause.

Cause del russamento

Durante il sonno, i muscoli così come le vie respiratorie superiori si rilassano. Tutto si distende e si allenta, il palato, l’ugola, la lingua. Le vie aree quindi si restringono. Passando per questa strettoia, l’aria fa vibrare il tessuto circostante, producendo i tanto noti rumori.

Il russare può essere dovuto a diverse cause: la maggior parte di queste possono essere evitate il più delle volte conducendo uno stile di vita sano. Le cause più frequenti sono le seguenti.

  • Respirare a bocca aperta piuttosto che con il naso; le cause di una respirazione nasale ostacolata possono essere le allergie, i polipi nasali o le stenosi nasali congenite.
  • Fattori anatomici: le tonsille ingrossate, l’ugola e la lingua di grandi dimensioni o le malformazioni mandibolari ristringono il passaggio di aria. Nei bambini, le tonsille ingrossate sono la causa più frequente del russamento.
  • Sovrappeso – restringe le vie respiratorie
  • Dormendo in posizione supina, la lingua tende a scivolare all’indietro
  • Medicamenti, nicotina e alcool

10 consigli per chi russa – ecco come frenare il rischio

Non esiste un rimedio universale per smettere di russare. Per trovare un trattamento e una terapia mirati all’obiettivo è necessario un accertamento individuale. Tuttavia, è possibile ridurre il rischio di russamento adottando qualche semplice misura:

  1. le vie respiratorie sono libere? Dormite in una posizione che consenta di tenere libere le vie aeree. Quella migliore è la posizione laterale. Nella posizione supina la lingua tende a cadere all’indietro ostruendo il passaggio dell’aria.
  2. State comodi? Rivolgetevi a un negozio specializzato e fatevi fare una consulenza per scoprire quale materasso, quali doghe e quale cuscino possono darvi il giusto sostegno.
  3. Naso ostruito? Chi respira con la bocca è più propenso a russare. Se siete raffreddati, le gocce nasali o uno spray possono esservi utili. Se soffrite di una congestione nasale cronica è opportuno fare accertamenti.
  4. Bevete regolarmente alcolici? L’alcool rilassa il tessuto faringeo, che vibrando più facilmente produce suoni ben udibili. Evitate quindi di bere bevande alcoliche soprattutto di sera.
  5. Fumate? Il fumo provoca spesso episodi di russamento notturni.
  6. Cosa mangiate di sera? Di sera, prediligete alimenti facili da digerire. Ciò vi permetterà di dormire più tranquilli e di riposarvi meglio.
  7. Vi tenete in forma? Un corpo ben allenato e il movimento all’aria aperta migliorano il sonno. Ma, non fate attività fisica subito prima di andare a letto.
  8. Assumete medicamenti? Non dimenticate che i sonniferi e altri farmaci rilassanti favoriscono il russamento.
  9. Siete in sovrappeso? La presenza di tessuto adiposo eccessivo restringe ancora di più le vie respiratorie. Leggete i nostri consigli sul peso ideale.
  10. Avete problemi con la posizione della mascella? Una mandibola retrusa, il prognatismo o una dentatura troppo stretta favoriscono il russamento.

Russamento innocuo o patologico?

Nella maggior parte di casi si tratta di un semplice russamento, detto anche russamento primario. Dal punto di visto medico, questa forma non ha di solito ripercussioni negative sulla salute. Tuttavia, è un rumore fastidioso che può arrivare a toccare gli 80 decibel, il che equivale ad esempio al rumore prodotto da un camion sull’autostrada. Ciò disturba il sonno, soprattutto di chi dorme accanto. Fate attenzione se avete arresti respiratori notturni, poiché potrebbe trattarsi di un’apnea ostruttiva del sonno. La mancanza di ossigeno provocata dagli arresti respiratori aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, tra cui l’infarto cardiaco e l’ictus. Un tale disturbo deve essere accertato da un medico del sonno. Se russate forte, si consiglia un consulto anche alle persone per cui non sussiste il sospetto di apnea del sonno o che non presentano arresti respiratori. Parlatene con il vostro medico. Questi potrà avviare gli esami necessari e indirizzare i pazienti, se necessario, a un consulto ambulatoriale in un centro di medicina del sonno o in un laboratorio del sonno.

Quali rimedi sono utili per evitare di russare?

Su Internet si trovano varie terapie e rimedi per smettere di russare, come cuscini antirussamento, bite antirussamento, spray nasali, pacemaker linguali fino ai gilet per la notte a mo’ di tartaruga per impedire di acquisire di notte la posizione supina. La sola abbondanza di rimedi in commercio testimonia l’inesistenza di una soluzione rapida universale per smettere di russare. Solo dopo aver ottenuto una diagnosi precisa è possibile che un trattamento, sia questo una terapia antirussamento o un intervento chirurgico nel naso o nel palato, abbia esito positivo. Anche gli apparecchi ortodontici o i bite richiedono il consulto di professionisti. Rischiate, altrimenti, di spendere soldi a vuoto per rimedi che non fanno al caso vostro. Troverete alcuni consigli su un sonno ristoratore nella nostra rubrica Sonno.

Le donne russano più di rado

Il russare è un fenomeno molto diffuso: un uomo su cinque russa. Le donne ne sono meno colpite, tranne che in gravidanza. Con l’avanzare dell’età il problema si acuisce: a partire dai 60 anni ne sono colpiti il 60 per cento degli uomini e il 40 per cento delle donne.

In prova: gli sleep tracker

Gli sleep tracker sono in grado di aiutare a migliorare la qualità del sonno e quindi il benessere fisico. Ma cosa sanno fare davvero?

Consigli per dormire meglio

Addormentarsi meglio e svegliarsi riposati: ecco un paio di consigli pratici per scongiurare i disturbi del sonno.

Assicurati in modo ottimale

8 Articolo