Sonniferi naturali: erbe per i disturbi del sonno

Esistono varie erbe efficaci contro i problemi d’insonnia. Vi mostriamo quali erbe conciliano il sonno e come utilizzarle correttamente.

19.01.2021

Lara Brunner

Talvolta avete difficoltà ad addormentarvi? In tal caso i sonniferi naturali possono essere d’aiuto. Valeriana e lavanda sono note per la loro efficacia nel conciliare il sonno. Esistono però anche altre erbe da poter utilizzare in questo caso. Tuttavia, se assumendole non si ottiene l’effetto desiderato e i disturbi del sonno persistono per più di due settimane, fareste bene a consultare un medico.

Quali erbe aiutano in caso di disturbi del sonno?

Valeriana

Oltre all’olio essenziale, la radice della valeriana contiene valepotriati e lignani. Tali sostanze aumentano il rilascio di neurotrasmettitori inibitori e ne limitano il riassorbimento. Per questo hanno un effetto rilassante e conciliano il sonno.

La valeriana pura ha un sapore piuttosto amaro. Di solito l’assunzione avviene pertanto sotto forma di infuso, compressa o tintura. I primi effetti benefici si manifestano però solo dopo due settimane. Vi consigliamo quindi di combinarla con altre erbe che conciliano il sonno.

Luppolo

Il luppolo in coni produce una sostanza resinosa, composta principalmente dalle sostanze amare presenti in questa pianta. I componenti dell’estratto di luppolo si legano ai recettori della melatonina, supportando così il processo di addormentamento.

Gli oli essenziali del cono hanno lo stesso effetto di un infuso di fiori di luppolo. Anche il luppolo in coni essiccato, messo in un sacchetto di stoffa e tenuto sotto il cuscino, ha un’azione calmante.

Melissa

Le foglie di melissa contengono olio essenziale e i cosiddetti tannini della famiglia delle Labiate, come l’acido caffeico o l’acido rosmarinico. Hanno effetti antispasmodici, antimicrobici e antivirali.

Preparate un infuso utilizzando le foglie di melissa, preferibilmente insieme alla valeriana.

L’effetto calmante della melissa sul sistema nervoso

Lavanda

I fiori di lavanda contengono olio essenziale e tannini. Tra le varie proprietà che possono vantare, hanno anche un’azione calmante e ansiolitica.

Per migliorare la qualità del sonno, talvolta è sufficiente spruzzare qualche goccia di olio di lavanda sul cuscino o mettervi sotto un sacchetto con i suoi fiori. Quest’erba dal colore viola ha un’ottima e rapida efficacia anche sotto forma di infuso.

I molteplici usi della lavanda

Passiflora

La passiflora contiene composti aromatici, detti anche flavonoidi, e una modesta quantità di olio essenziale. Una tisana a base di passiflora essiccata favorisce il sonno e contrasta ansia e nervosismo. Non è ancora chiaro esattamente quali componenti possiedano effetti terapeutici.

Gli effetti della passiflora

Avena

L’avena contiene avenina. La proteina è ricca di acido glutammico e prolina, ma povera di amminoacidi essenziali. I naturopati riconoscono a questa sostanza un effetto calmante.

L’avena è disponibile sotto forma di estratto in gocce, tisana o come additivo per il bagno.

Come agisce l’avena

Avete bisogno di consigli per dormire meglio?

Le nostre e i nostri consulenti sulla salute vi mostreranno cosa potete fare per migliorare la qualità del sonno.

Questi sonniferi naturali possono essere assunti senza problemi anche dai bambini?

In linea di principio, i bambini dovrebbero assumere queste erbe sotto forma di tisana. In questo modo non ci sono problemi. Inoltre, è utile instaurare con i bambini dei rituali prima di addormentarsi, per esempio massaggiando loro i piedi o le tempie con un olio. Per quanto concerne i più piccoli, è fondamentale scoprire quali sono le ragioni alla base dell’insonnia e far accertare se sussistono motivi di natura organica.

Questi sonniferi naturali possono essere assunti senza problemi anche dalle donne in dolce attesa?

Specialmente i cambiamenti ormonali, come quelli provocati da una gravidanza, comportano spesso disturbi del sonno. Tuttavia, per chi si trova in stato interessante, valeriana, lavanda e passiflora vanno assunte con cautela. Infatti, se utilizzate in grandi quantità, esse agiscono sull’utero con un effetto stimolante. In drogheria o in farmacia potete trovare tisane a base di miscele speciali, che possono essere assunte senza controindicazioni anche durante la gravidanza.

In caso abbiate problemi ad addormentarvi o vi svegliate spesso durante la notte, le erbe medicinali elencate possono aiutarvi. Nel nostro blog troverete ulteriori consigli per migliorare la qualità del sonno.

Consigli pratici per dormire meglio

Newsletter

Avrete la possibilità di approfondire le vostre conoscenze su temi attuali legati alla salute e riceverete tutte le informazioni sulle nostre interessanti offerte comodamente tramite e-mail. Abbonatevi gratuitamente alla nostra Newsletter:

Dies ist ein Pflichtfeld
Dies ist ein Pflichtfeld
Dies ist ein Pflichtfeld
Muss eine Email sein

Grazie della registrazione.

Le abbiamo appena inviato un’e-mail con un link di conferma su cui cliccare per concludere la registrazione.