Panoramica

Ipertensione: silenziosa ma pericolosa

La pressione troppo alta danneggia il cuore e i vasi sanguigni. Perché è importante trattarla e come vi assistiamo.

L’ipertensione (i medici la definiscono anche ipertonia o ipertonia arteriosa) è una malattia subdola, poiché è raro che la pressione alta scateni dei dolori. E quando si presentano, ha già interessato degli organi. Una pressione costantemente alta danneggia poco a poco i vasi sanguigni e agisce su cuore, reni, cervello e occhi. Tra le conseguenze: arteriosclerosi, infarto cardiaco, ictus e altre malattie del sistema cardiocircolatorio come insufficienza cardiaca, insufficienza renale, disturbi di circolazione alle gambe, problemi alla vista.

Colpisce una persona su quattro. La prevenzione aiuta.

La pressione arteriosa alta è molto diffusa. La Fondazione Svizzera di Cardiologia parla di circa 1,5 milioni di persone. Molti non sono a conoscenza dei propri problemi o prendono alla leggera la pressione. Le conseguenze si individuano solo troppo tardi. A maggior ragione è importante agire per tempo. Uno stile di vita sano può fare molto. La mancanza di movimento, il sovrappeso, un’alimentazione non equilibrata e troppo ricca di sale, lo stress, l’alcool e il fumo sono tra le principali cause della malattia insieme alla predisposizione genetica personale. Per evitare malattie derivate da questo problema, la Fondazione Svizzera di Cardiologia raccomanda di controllare regolarmente la pressione a partire dai 18 anni.

Terapia in caso di ipertensione

Una volta emessa la diagnosi è importante assistere bene il paziente. L’obiettivo del trattamento è di ridurre in maniera duratura la pressione a valori normali. A volte sono sufficienti misure generiche, ad esempio adattare l’alimentazione e mantenere un peso normale, smettere di fumare, fare regolarmente movimento e training di resistenza, gestire in modo sano lo stress. Se anche questi accorgimenti non bastano, bisogna ricorrere ai medicinali. Purtroppo una persona su due interrompe il trattamento per contrastare l’ipertensione. Per questo Helsana sostiene il programma di assistenza delle farmacie Toppharm, dove i pazienti sono accompagnati nella terapia da un coach per la salute adeguatamente formato.

Assistenza ottimale in caso di ipertensione

Helsana offre ai clienti con ipertensione diagnosticata un programma di assistenza presso le farmacie Toppharm nella Svizzera tedesca. Un’assistenza individuale personalizzata migliora il successo della terapia. Il coach della salute può chiarire domande relative ai medicinali e fornire assistenza per modificare le abitudini di vita. L’offerta si rivolge alle persone che dispongono di un’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie e di un’assicurazione malattia complementare ai sensi della LCA presso Helsana Assicurazioni SA o presso Progrès Assicurazioni SA.



Parole chiave

Prossimi articoli

Consigli per la farmacia da viaggio

Questi medicamenti della medicina complementare e convenzionale alleviano i disturbi che generalmente ci colgono in vacanza.

Malattie cardiovascolari: statine per la prevenzione primaria

Le statine sono utilizzate per prevenire le malattie cardiovascolari e sono fra i medicamenti più frequentemente prescritti. Ecco i pro e contro dei medicamenti contro il colesterolo.

La giusta alimentazione

6 Articolo