Sconti presso ditte partner

Grazie alle trattative costanti di Helsana con i partner di lunga data è possibile risparmiare ogni anno 15 milioni sui costi per le prestazioni nell’assicurazione di base. In questo modo aiutiamo a contenere l’aumento dei premi delle casse malati.

E voi potete aiutarci: con l’acquisto presso un partner Helsana apportate un contributo attivo. Allo stesso tempo ciò vi consente di risparmiare.

Individuazione e terapia

Diagnose Prognose

La diagnosi di cancro è fonte di paura e incertezza nelle persone interessate e suscita molte domande: quanto è aggressivo il mio cancro? Serve subito un’operazione? Qual è la terapia giusta? Il test mirato chiarisce le idee e aiuta a scegliere la terapia.

Definire l’aggressività del cancro alla prostata (Prolaris)

Prolaris è un test di espressione genica e può aiutare a predire il decorso della malattia. Il test viene realizzato sul tessuto tumorale già presente (biopsia) e misura con esattezza l’attività di determinati geni che influenzano direttamente la progressione del tumore. La biologia tumorale fornisce così informazioni aggiuntive che si rivelano preziose in combinazione con altri parametri clinici (come il valore PSA e il Gleason score). Prolaris consente in tal modo di fare una stima del rischio nella terapia personalizzata. L’esito del test può influenzare le decisioni quando si tratta di optare per una terapia immediata o per la sorveglianza attiva. Il test Prolaris deve essere eseguito una sola volta.

Il test Prolaris può essere utile anche sui pazienti la cui prostata è stata asportata chirurgicamente (prostatectomia), aiutando a stimare con maggiore precisione il rischio personale di recidiva. Questa informazione può influenzare l’intensità del follow-up o possibili terapie aggiuntive.

Limiti del test

Prolaris è un test sviluppato per predire l’aggressività del carcinoma prostatico. Consente a voi e al vostro medico di elaborare una strategia personalizzata di trattamento e monitoraggio. Attenzione:

  • Prolaris fornisce soltanto informazioni sul vostro carcinoma prostatico.
  • Il test non è un trattamento e non influenza in alcun modo la progressione della malattia.
  • Qualsiasi decisione in merito alla terapia antitumorale di un paziente deve sempre essere presa sulla base dell’analisi di tutte le informazioni cliniche, patologiche e chimiche.
Studi clinici

Diversi studi clinici hanno dimostrato che il test Prolaris è in grado di predire con esattezza l’aggressività del carcinoma prostatico. L’evidenza indica che il test predice l’aggressività del carcinoma, e quindi la progressione della malattia, in diversi gruppi di pazienti, sia prima che dopo il trattamento del tumore.

Analisi finalizzata alla scelta della terapia per il cancro alle ovaie (Tumor BRACAnalysis CDx)

Il cancro alle ovaie può avere origini ereditarie. Spesso l’ereditarietà è associata alle cosiddette mutazioni dei geni ad alto rischio BRCA1 e BRCA2. I prodotti di questi geni sono coinvolti nella riparazione del patrimonio genetico (DNA) di molte cellule. Se le proteine prodotte smettono di funzionare correttamente a causa della mutazione, non è più possibile riparare efficacemente i danni al patrimonio genetico. Ciò determina un netto aumento del rischio di cancro al seno e alle ovaie.

Allo stesso tempo la mutazione di questi geni ha però anche un effetto positivo sulle pazienti con cancro alle ovaie: il decorso della malattia è migliore e la risposta ad alcuni tipi di chemioterapia è migliore. Ciò è dovuto all’insufficiente riparazione del patrimonio genetico. I farmaci che danneggiano il DNA sono più efficaci. In queste pazienti è inoltre possibile utilizzare le nuove terapie a base di PARP-inibitori (farmaci che riducono ulteriormente la riparazione del patrimonio genetico), che dimostrano una maggiore efficacia.

Oltre alle mutazioni genetiche delle quali abbiamo parlato (le cosiddette mutazioni nella linea germinale), le mutazioni possono interessare anche il tumore stesso e verificarsi spontaneamente. In questo caso si parla di mutazioni somatiche. Hanno gli stessi effetti delle mutazioni genetiche sulla risposta alle terapie, però non sono ereditarie.

I test tradizionali sono in grado di individuare unicamente le mutazioni ereditarie riscontrabili nel sangue. La BRACAnalysis è in grado di riconoscere anche le mutazioni avvenute unicamente nel tumore. Ciò permette di individuare un terzo di pazienti in più che possono trarre vantaggio dalla nuova terapia.

Limiti dell’analisi

Tumor BRACAnalysis CDx è un esame predittivo finalizzato a valutare l’efficacia dei PARP-inibitori.

Attenzione:

  • Tumor BRACAnalysis CDx riconosce mutazioni genetiche e non, ma non fa distinzione tra loro.Se viene individuata una mutazione, è necessario approfondire eseguendo un ulteriore test sulla sua ereditarietà.
  • Sapere se la mutazione è ereditaria o meno può significare riuscire a individuare precocemente le forme cancerogene nei familiari o addirittura a impedirne l’insorgere.

In alcuni rari casi il significato della mutazione riscontrata non è ancora chiaro e non è in grado di supportare la scelta terapeutica. Il medico verrà comunque prontamente informato una volta che il significato della mutazione sarà stato compreso.

Studi clinici

Tumor BRAC-Analysis CDx è un esame eseguito con l’ausilio delle tecnologie più avanzate. Numerosi studi hanno dimostrato che il test è in grado di riconoscere con certezza ogni tipo di mutazione del patrimonio genetico. Gli studi registrativi sui PARP-inibitori hanno dimostrato che le pazienti con mutazione delle cellule tumorali presentano una buona risposta alla terapia.

Diagnosi del cancro della pelle (myPath)

Il melanoma è una forma di cancro della pelle, il cui esito è potenzialmente fatale in assenza di una diagnosi precoce. Se si sospetta la presenza di un melanoma, è importante distinguere con certezza un neo benigno o una voglia da un melanoma maligno. Il 10-15% dei campioni non permette tuttavia una valutazione certa. Il test myPath Melanoma è in grado di fornire risultati più sicuri.

Si tratta di un cosiddetto test di espressione genica che permette di distinguere tra una macchia innocua e un melanoma a livello molecolare. Il test viene eseguito sui tessuti prelevati (biopsia) e misura l’attività di alcuni geni. Parte di questi geni è nettamente più attiva in presenza di un melanoma. Oltre alla valutazione della patologia, il test fornisce anche altre informazioni utili. Nella maggior parte dei casi è quindi possibile ottenere una diagnosi certa e avviare immediatamente la terapia o la fase di monitoraggio.

Limiti del test

Il test myPath Melanoma è stato sviluppato per ottenere diagnosi sicure a livello molecolare. Accresce la certezza della diagnosi e permette a medici e pazienti di prendere decisioni sulla terapia da seguire. Il test è a supporto delle informazioni cliniche, chimiche e sulla patologia. Attenzione:

  • Il test myPath Melanoma indica unicamente se il tessuto prelevato è un melanoma oppure no. Spesso, anche con i test di
  • espressione genica, non è possibile ottenere una risposta precisa.
  • Il test non è un metodo di trattamento e non influenza in alcun modo la progressione della malattia.
  • Qualsiasi decisione in merito alla terapia antitumorale di un paziente deve sempre essere presa sulla base dell’analisi di tutte le informazioni cliniche, patologiche e chimiche.
Studi clinici

Studi clinici dimostrano la capacità del test myPath Melanoma di distinguere tra una modifica cutanea innocua e un melanoma.

Assunzione dei costi da parte di Helsana

Assunzione dei costi con l’assicurazione integrativa PRIMEO

Se avete stipulato l’assicurazione integrativa PRIMEO, Helsana copre il 90% dei costi dei test della nostra società partner Myriad Genetics. Ogni anno civile vengono versati dall’assicurazione integrativa fino a 5000 franchi per forme innovative di diagnosi e di trattamento. Il conteggio della prestazione avviene direttamente tramite Helsana. Condizioni: assicurati Primeo a partire da 18 anni di età e diagnosi di cancro alla prostata (Prolaris)/a partire da 18 anni di età e diagnosi di cancro alle ovaie (tumor BRACAnalysis CDx)/a partire da 18 anni di età (myPath).

Assunzione dei costi senza l’assicurazione integrativa PRIMEO

Questo esame di laboratorio non viene rimborsato dall’assicurazione di base. Per gli assicurati senza assicurazione integrativa PRIMEO, Helsana ha concordato con la società partner Myriad Genetics le seguenti condizioni speciali: sconto del 15% sul prezzo di listino ufficialmente raccomandato. Il conteggio della prestazione avviene direttamente tramite gli assicurati.

Consulenza del medico di famiglia

Se pensate di sottoporvi a questi test genetici, rivolgetevi al vostro medico per una consulenza. L’analisi viene effettuata solo dietro prescrizione medica. Myriad fornisce i risultati dei test direttamente ai medici.

Sconti su altri prodotti di Myriad

Agli assicurati del gruppo Helsana sono riservate altre condizioni preferenziali vantaggiose su prodotti non rimborsati né dall’assicurazione di base né dall’assicurazione integrativa. Grazie alla nostra partnership ricevete il 15 per cento di sconto sul prezzo di listino ufficiale..

Ulteriori informazioni