Rimborso delle tasse sull'ambiente

Le più importanti domande e risposte sulla compensazione di squilibri dei premi secondo l'art. 106 LAMal

  1. Perché è stata varata questa legge (art. 106 LAMal)?
  2. Perché in certi cantoni sono stati applicati premi “troppo elevati”?
  3. Perché per errori commessi dalle assicurazioni malattia ci rimettono sempre gli assicurati?
  4. In futuro vi saranno altre correzioni?
  5. Abito nel canton XY, riceverò un accredito di premio o pagherò un supplemento di premio?
  6. Ho traslocato. E adesso?
  7. Dove mi annuncio? Che cosa devo fare?
  8. Come avverrà il pagamento?
  9. A quanto ammonterà l’accredito?
  10. A quanto ammonta l’accredito per mio figlio, nato nel febbraio 2017?
  11. La persona assicurata è deceduta in febbraio. Viene versato l’intero importo?
  12. I servizi sociali erano responsabili fino a fine gennaio 2017? La persona assicurata riceve una quota per questo mese?
  13. Cosa accade in caso di cambio d’assicurazione nel corso dell’anno? Chi versa l’accredito?
  14. In qualità di frontaliero occupato in Svizzera o di svizzero residente all’estero sono interessato dalla correzione dei premi?
  15. Cambia qualcosa per i beneficiari di prestazioni dell’assicurazione invalidità, di prestazioni complementari e di riduzioni sui premi?
Tornare su

Perché è stata varata questa legge (art. 106 LAMal)?

Tale legge è stata varata a seguito di una presunta differenza tra le entrate dei premi cantonali e le spese sanitarie nell’assicurazione di base. Su richiesta di alcuni cantoni, nel febbraio 2012 l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha elaborato una proposta di legge finalizzata alla correzione dei premi (art. 106 LAMal). Nella primavera del 2014 il Parlamento ha promulgato una versione rettificata. Nel settembre 2014 l’UFSP ha disciplinato l’attuazione nell’ambito di un’ordinanza.

Nel quadro della compensazione dei premi viene ripartito un importo complessivo di 800 milioni di franchi, finanziato nel modo seguente:

• ⅓ tramite ridistribuzione tra gli assicurati;

• ⅓ dagli introiti fiscali generali della Confederazione;

⅓ dalle riserve libere degli assicuratori malattia.

Tornare su

Perché in certi cantoni sono stati applicati premi “troppo elevati”?

Ogni anno alla fine di luglio, gli assicuratori malattia comunicano all’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) i loro premi per cantone per l’anno civile seguente. Questi premi sono calcolati sulla base delle spese previste per cantone. L’UFSP verifica se i premi presentati sono adeguati in relazione alle spese.

Il calcolo dei premi è sempre caratterizzato da una certa incertezza, poiché vari fattori sono sconosciuti (ad es. il futuro andamento dei costi). Per questo motivo gli assicuratori costituiscono accantonamenti e riserve. Dato che agli assicuratori malattia non è permesso realizzare utili nell’assicurazione di base, il denaro rimane in ogni caso nel sistema e viene utilizzato unicamente per pagare le prestazioni. Tuttavia, le riserve non vengono calcolate a livello cantonale. In questo modo si sono create le differenze minime tra gli introiti dei premi e i costi sanitari per cantone. I cantoni hanno ora richiesto un livellamento di queste differenze. La politica ha seguito tale richiesta.

Tornare su

Perché per errori commessi dalle assicurazioni malattia ci rimettono sempre gli assicurati?

Gli assicuratori malattia hanno calcolato e inoltrato i premi nella misura delle leggi vigenti. L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) li ha a sua volta verificati e confermati. La correzione dei premi è stata deliberata sulla base di una decisione politica e ciò non significa che le assicurazioni malattia abbiano fatto un errore nel calcolo, bensì che le regole sono state cambiate in seguito, su base politica.

Tornare su

In futuro vi saranno altre correzioni?

Nei prossimi due anni, su incarico dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), gli assicuratori effettueranno le correzioni relative agli anni 1996-2013. Stando all’UFSP non sono previste ulteriori correzioni.

Tornare su

Abito nel canton XY, riceverò un accredito di premio o pagherò un supplemento di premio?

A seconda del cantone nel quale avete il vostro domicilio al 1° gennaio 2017, fate parte di uno dei seguenti gruppi di cantoni:

Gruppo di cantoni 1: AI, FR, GE, GR, TG, TI, VD, ZG, ZH

Se al 1° gennaio 2017 avete il vostro domicilio legale in uno di questi cantoni, riceverete in giugno 2017 un bonifico unico sui premi (composto da una riduzione di premio e da un rimborso di premi). L'ammontare è uguale per tutti gli assicurati di un medesimo cantone. Non ricevete nessun bonifico se trasferite il vostro domicilio in un cantone dei gruppi 2 e 3 prima del giorno di riferimento indicato.

Gruppo di cantoni 2: AR, BE, BL, GL, JU, LU, NW, OW, SH, SO, UR

Per l'anno 2017 decade il supplemento mensile applicato finora.

Gruppo di cantoni 3: AG, BS, NE, SG, SZ, VS

Se dal 1° gennaio 2016 o 2017 avete il vostro domicilio legale in uno di questi cantoni, la correzione dei premi non vi riguarda. Ricevete l'importo ordinario della ridistribuzione delle tasse ambientali. Rileverete tale importo dalla vostra polizza LAMal.

Tornare su

Ho traslocato. E adesso?

Il giorno di riferimento è il 1° gennaio 2017. I cambiamenti di cantone che avvengono dopo questa data non sono considerati.

Tornare su

Dove mi annuncio? Che cosa devo fare?

Gli assicurati non devono fare nulla. Sia il supplemento che l’accredito saranno evasi automaticamente. Un eventuale supplemento di premio sarà notificato sulla polizza. Un eventuale accredito di premio sarà corrisposto automaticamente dal 2015 al 2017, nel mese di giugno.

Tornare su

Come avverrà il pagamento?

Il pagamento avviene dal 2015 al 2017, ogni anno a giugno tramite un accredito annuale.

Tornare su

A quanto ammonterà l’accredito?

Panoramica degli accrediti dei premi per cantone

Cantone Accredito per persona in franchi 2016 Accredito per persona in franchi 2017
ZH 37.00 *
ZG 13.35 *
FR 16.25 *
AI 20.75 *
GR 0.45 *
TG 48.10 *
TI 60.75 *
VD 86.05 *
GE 57.30 *

*L’UFSP stabilisce l'importo a febbraio 2017


Tornare su

A quanto ammonta l’accredito per mio figlio, nato nel febbraio 2017?

Se vostro figlio è nato a febbraio 2017 non riceverete alcun accredito per lui. Il giorno di riferimento è sempre il 1° gennaio 2017. Se vostro figlio fosse nato il 1° gennaio 2017, avreste avuto diritto all'accredito. Se invece fosse nato il 2 gennaio, non avreste alcun diritto all'accredito.

Tornare su

La persona assicurata è deceduta in febbraio. Viene versato l’intero importo?

Sì, l'accredito sarà versato a giugno agli eredi.

Tornare su

I servizi sociali erano responsabili fino a fine gennaio 2017? La persona assicurata riceve una quota per questo mese?

Se l’assicurato paga i premi autonomamente a giugno/luglio, riceverà l'accredito sotto forma di deduzione sulla fattura dei premi di luglio 2017, anche se l'ufficio sociale a gennaio era ancora responsabile per lui.

Tornare su

Cosa accade in caso di cambio d’assicurazione nel corso dell’anno? Chi versa l’accredito?

In caso di cambio d’assicurazione nel corso dell’anno, conformemente all’ordinanza il rimborso è di competenza dell’assicuratore presso cui l’assicurato era coperto al 1° giugno.

Esempio: al 1° marzo la persona assicurata cambia da Helsana a Swica. Dato che al 1° giugno la persona in questione era assicurata presso Swica, l’eventuale rimborso dei premi ai sensi dell’articolo 106 LAMal compete a quest’ultima.

Tornare su

In qualità di frontaliero occupato in Svizzera o di svizzero residente all’estero sono interessato dalla correzione dei premi?

No. Per il calcolo della correzione dei premi è determinante il domicilio legale.

Tornare su

Cambia qualcosa per i beneficiari di prestazioni dell’assicurazione invalidità, di prestazioni complementari e di riduzioni sui premi?

L’importo individuale versato rimane invariato per tutte le prestazioni sociali. Continua a sussistere l’obbligo di pagamento di un eventuale supplemento di premio mensile o il diritto a un accredito unico di premi. Il versamento dell’accredito sui premi avviene nel mese di giugno, il supplemento sui premi viene addebitato mensilmente.