Parliamo di finanze

Rimborso del contributo ai costi ospedalieri

Helsana rimborsa ai propri clienti il contributo ai la partecipazione ai costi costi ospedalieri riscosso in eccesso. Dal 2020,viene dedotta secondo la giurisprudenza vigente.

Il 14.5.2019 il Tribunale federale ha deciso che la prassi di conteggio della partecipazione ai costi sostenuta dall’Ufficio federale della sanità pubblica non è lecita. Fino a oggi gli assicuratori malattia calcolavano innanzitutto la franchigia. Quando questa era esaurita, i clienti pagavano un’aliquota percentuale del 10% fino a un massimo di CHF 700.– all’anno. Infine, in caso di degenza ospedaliera era dovuto un contributo ai costi ospedalieri di CHF 15.– al giorno. I clienti hanno pertanto pagato CHF 1.50 in eccesso per ogni giorno di degenza in ospedale (10% di CHF 15.–).

Da oggi, viene in primo luogo dedotto il contributo ai costi ospedalieri in caso di ospedalizzazione, quindi la franchigia concordata e poi l’aliquota percentuale. I sistemi sono stati aggiornati dal 1.1.2020 e dal 2020 Helsana rispetta la giurisprudenza vigente.

Ai clienti interessati verrà rimborsato nell’account cliente l’importo fatturato in eccesso dal giorno della decisione, vale a dire il 14.5.2019. L'importo verrà accreditato sull’account del cliente in data 30.1.2020. Per ridurre al minimo l’onere amministrativo, Helsana rinuncia a informare i clienti tramite lettera.

Se avete domande, saremo lieti di aiutarvi.