Ottobre 2016

Costi della sanità e fattori influenti

Le due principali preoccupazioni della nostra popolazione sono i costi sanitari e gli aumenti annui dei premi delle casse malati. Come si generano questi costi e quali sono i punti critici nel sistema? Vi mostriamo i fattori influenti più importanti.

I principali fattori di costo

Fact 2 I costi delle prestazioni, che determinano i premi delle casse malati, aumentano con l’aumentare di consulti medici, medicamenti assunti o fruizione di cure. I motivi dell’aumento dei costi sono tanti. I più importanti sono il progresso medico e tecnologico, i nuovi medicamenti, il rapido invecchiamento della nostra società e le esigenze più sofisticate degli assicurati, che fruiscono di un numero sempre maggiore di prestazioni. Maggiori informazioni sullo sviluppo dei premi.

Più spese per la circolazione stradale che non per l’approvvigionamento sanitario

Fact 1 71,2 sono stati i miliardi di franchi spesi nella sanità in Svizzera nel 2014. Il finanziamento proviene dall’assicurazione di base (un po’ di più di un terzo), dalle economie domestiche (appena un quarto) e dallo Stato (un quinto).

A confronto: per la circolazione stradale spendiamo di più che per la nostra salute, cioè oltre 80 miliardi di franchi all’anno.

Ripartizione del franco dei premi

Fact 5 Con i premi incassati le assicurazioni malattie devono rimborsare tutte le prestazioni del catalogo dell’assicurazione di base. Il franco del premio viene così ripartito: 23 centesimi per cure stazionarie in ospedale, 20 per il medico, 17 per medicamenti, 16 per cure ambulatoriali in ospedale, 10 per cure assistenziali, 8 per altre prestazioni, 6 per spese amministrative dell’assicurazione malattie. Le eccedenze confluiscono nelle riserve.

Demografia

Fact 3 La percentuale della popolazione anziana in Svizzera sta aumentando rapidamente; i baby-boomer del Dopoguerra raggiungeranno presto la terza età. Questa evoluzione demografica non è un fattore influenzabile: entro il 2030 il numero di persone che avranno bisogno di cure e assistenza aumenterà del 42%, passando da 127 600 a 182 000 anziani.

Le regolamentazioni inutili paralizzano l’assicurazione malattie

Fact 4 La Confederazione intende esercitare sempre di più il suo influsso sul settore sanitario, con conseguente aumento delle regolamentazioni statali. Ciò comporta una limitazione considerevole degli assicuratori malattie nell’espletamento del loro mandato giuridico, che consiste nel contenere lo sviluppo dei costi della sanità e delle assicurazioni malattie.

Ecco come si impegna Helsana a favore della riduzione dei costi sanitari: intervista al CEO Daniel H. Schmutz.

Incentivi sbagliati

Fact 7 Nel sistema sanitario ci sono incentivi sbagliati. Se vengono consigliate terapie o interventi chirurgici inutili, quel che ne soffre è la qualità delle cure mediche. Tutto ciò può comportare per il paziente trattamenti successivi dolorosi e al contempo costosi. Le spese sanitarie superflue scaturiscono anche da una mancanza di efficienza nell’erogazione delle prestazioni e da prezzi distorti e strutture tariffali obsolete.

Corsa all’equipaggiamento degli ospedali a carico di chi paga i premi

Fact 8 Sono i cantoni a decidere quanti ospedali devono essere presenti sul loro territorio. Investono milioni in grandi strutture ospedaliere, ognuno per sé, senza coordinarsi e a carico di chi paga i premi. Una maggiore cooperazione consentirebbe invece di sfruttare meglio le costose apparecchiature e i letti. Questa corsa all’equipaggiamento porta a un’infrastruttura troppo grande e troppo cara per il nostro Paese.

Cure mediche eccessive o insufficienti

Fact 6 Terapie eccessive possono nuocere tanto quanto quelle insufficienti. Anche le terapie sbagliate sono pericolose, come ad es. una medicazione non adeguata o un intervento rischioso, laddove una fisioterapia sarebbe meno invasiva e più promettente. Per evitare cure mediche eccessive o insufficienti basterebbe una consulenza accurata. La decisione nella scelta della terapia non rientra solo nella responsabilità del medico, ma anche in quella del paziente. Gli assicuratori svolgono in questo contesto l’importante ruolo di consulenti. Basti pensare alla medicina complementare, in cui, dati gli innumerevoli metodi offerti, se un metodo non risulta efficace, i pazienti passano spesso a quello successivo. Ma una «maratona terapeutica» può portare a un sovraccarico di stimoli per il corpo. Helsana è l’unica assicurazione malattia in Svizzera a offrire pertanto un centro indipendente di medicina complementare, aiutando a trovare la terapia che consenta di guarire il prima possibile.

Che ne è degli esami preventivi? Non tutti sono raccomandabili. Sulla pagina della competenza nella salute scoprirete nei filmati scientifici i vantaggi e gli svantaggi dei programmi di diagnosi precoce per il tumore al seno, alla prostata o all’intestino.

Testo: Daniela Diener