Case management: per il ristabilimento e il reinserimento

Chi si avvale tempestivamente del case management previene la cronicizzazione dei postumi di malattie e infortuni. Qui di seguito potete vedere come opera un case manager e qual è l’iter seguito.

Perché un case management?

Spesso gli infortuni e le malattie gravi incidono profondamente nella vita delle persone colpite. Il nostro obiettivo è quello di riportare alla normalità e migliorare la situazione in cui vengono a trovarsi, per consentire loro il ritorno alla vita sociale e professionale.

La ricerca congiunta quanto più possibile tempestiva e completa di soluzioni individuali aumenta le chance di riuscita di un rapido reinserimento e riduce il tempo dell’incapacità lavorativa. In tale contesto adottiamo un approccio globale.

Perché è utile un rilevamento tempestivo?

Nel case management di Helsana il rilevamento tempestivo del decorso di una malattia o di una convalescenza ha un ruolo centrale. Diversi studi hanno dimostrato che già dopo poche settimane vi è il pericolo che un’incapacità lavorativa diventi cronica, compromettendo così il processo di reinserimento nella vita lavorativa.

Per evitare che ciò si verifichi mettiamo in atto una serie di strumenti per il rilevamento tempestivo. Se un collaboratore si assenta per lungo tempo dal lavoro, cerchiamo il più presto possibile di avviare un dialogo con tutte le parti coinvolte al fine di creare le condizioni ottimali per il reinserimento. A seconda dei casi, raccomandiamo ad esempio di adattare la postazione di lavoro alle nuove esigenze della persona colpita oppure coordiniamo il percorso di trattamento medico. Questi investimenti aumentano notevolmente le possibilità che il reinserimento avvenga in tempi brevi.

Il rilevamento tempestivo conviene

Früherkennung lohnt sich

Gli investimenti danno velocemente i loro frutti. Se vengono predisposti per tempo un supporto finanziario e una consulenza completa alla persona colpita si possono ridurre notevolmente i costi successivi nei singoli casi. (Rappresentazione Denise Camenisch)

Panoramica case management di Helsana – Casi 2015

Panoramica case management di Helsana – Casi 2015

Helsana Case Management OKP, KTG, UVG

Come procede un case manager?
Grafik Case Manager
Come mai è così importante il coordinamento?

Oltre al collaboratore in questione, dopo un infortunio o una malattia vi sono solitamente altre parti coinvolte nel processo di guarigione e di reinserimento. Per incrementare l’efficienza il nostro case manager assicura un perfetto coordinamento tra tutte le parti in causa. All’inizio ha luogo un colloquio tra il collaboratore e il datore di lavoro per vagliare la situazione. Sulla base di quanto emerso, le parti decidono le procedure da seguire. La trasparenza ha la priorità assoluta.

Le parti coinvolte nel processo di reinserimento

Case Management Koordination Wiedereingliederung

Helsana vuole offrire un’assistenza individuale alle persone infortunate o ammalate mediante una consulenza e un coordinamento effettuati dal case manager per tutti i soggetti coinvolti nel caso. Ai fini del reinserimento, il datore di lavoro ha un ruolo determinante. Insieme alla persona inabile al lavoro discute in modo approfondito la situazione esistente.

Il case manager analizza i dati medici, sociali e le circostanze legate specificatamente al posto di lavoro in vista del reinserimento nella realtà lavorativa. In primo piano viene posto il coordinamento tra le parti coinvolte e l’autoresponsabilità (self empowerment) del cliente.