I vostri collaboratori

Pensionamento

«Il pensionamento del mio collaboratore è imminente. Quali misure devo adottare in relazione alle assicurazioni e alle finanze? Come posso aiutarlo per facilitargli il passaggio alla pensione?»

Pensionierung

Sempre più babyboomer degli anni '50 raggiungono l'età di pensionamento. Prima o poi arriva il giorno in cui anche il vostro collaboratore va in pensione. Che cosa implica il pensionamento per lui? E quale ruolo svolgete in qualità di datori di lavoro in questo processo di passaggio?

Età ordinaria di pensionamento

In Svizzera, l'età ordinaria di pensionamento per gli uomini è di 65 anni, per le donne di 64 anni. Ciò che molti non sanno: quando il collaboratore raggiunge l'età di pensionamento, il rapporto di lavoro non cessa automaticamente. Il contratto di lavoro a tempo indeterminato prosegue fino a quando voi o il vostro lavoratore non presentate la disdetta.

Su richiesta, i collaboratori possono richiedere il pensionamento anticipato, differito o parziale. L'età minima di pensionamento è di 58 anni. Un differimento della fruizione della rendita di vecchiaia è possibile per 1 fino a un massimo di 5 anni dal raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento. Ulteriori informazioni sull'età flessibile di pensionamento sono disponibili in www.ch.ch.

Colloquio preliminare

Pensare all'imminente pensionamento risulta spesso stressante per il collaboratore. La sensazione di inutilità, la perdita dei colleghi di lavoro, la fine della consueta quotidianità lavorativa: questi e altri fattori possono generare insicurezze o addirittura scatenare paure. Non lasciate solo il vostro collaboratore con questi pensieri. Chiedetegli per tempo le sue condizioni di salute e il suo stato d'animo in relazione all'imminente pensionamento.

Suggerimenti per un colloquio di successo:

  • prendetevi del tempo e ascoltate con attenzione il vostro collaboratore;
  • qualora il suo imminente pensionamento dovesse preoccuparlo: mostrate comprensione e fategli coraggio;
  • discutete con lui i possibili piani futuri;
  • informatelo ampiamente sulle prestazioni di assistenza concrete che voi come datori di lavoro potete offrirgli (consulenza sulla pianificazione finanziaria, rendita AVS, cassa pensioni ecc.)

Lista di controllo per la preparazione al pensionamento

Momento prima del pensionamento Compiti
Da 10 a 15 anni
  • Creare un piano finanziario e aggiornarlo continuamente
  • Calcolare la sostenibilità dell'ipoteca dopo il pensionamento
  • Verificare la finanziabilità di un pensionamento anticipato
5 to 10 years
  • Affrontare la pianificazione fiscale
5 years
  • Adeguare la strategia d'investimento e proteggere il patrimonio da possibili perdite
  • Prendere la decisione «rendita o prelievo di capitale» dell'avere della cassa pensioni (2° pilastro)

    Di norma, le casse pensioni pagano le prestazioni del secondo pilastro sotto forma di rendita. In determinate condizioni, i pensionati possono riscuotere l'avere di vecchiaia in toto o in parte sotto forma di capitale. È determinante il regolamento della cassa pensioni. Chi si fa pagare l'avere, può disporne liberamente e adeguare l'ammontare delle sue riscossioni in base alle proprie esigenze. Inoltre, il capitale ancora disponibile in caso di decesso può essere lasciato in eredità.

    Se il pensionato riscuote l'avere di vecchiaia sotto forma di rendita, la rendita di vecchiaia concessa viene garantita vita natural durante.

    Chi sceglie la rendita, non deve informarne la cassa pensioni. Chi invece preferisce il prelievo di capitale, deve rispettare il termine di notifica secondo il regolamento dell'istituto di previdenza..
  • Riscuotere l'avere della previdenza privata (3° pilastro)

    Se il vostro collaboratore dispone di un avere del terzo pilastro, può riscuoterlo sotto forma di prestazione di capitale unica. Ciò è possibile al più presto cinque anni prima del raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento e al più tardi alla fine dell'anno in cui inizia a decorrere la rendita AVS. Se dimostra di esercitare ancora un'attività lucrativa, può differire il pagamento del terzo pilastro. Tuttavia, ciò è possibile solo fino a un massimo di cinque anni dall'inizio dell'età ordinaria di pensionamento.
3 years
  • Spesso ultima possibilità per riscatti della cassa pensioni
3 months to 1 year
  • Riscossione della rendita AVS (1° pilastro)

    Il vostro collaboratore ha diritto alla sua rendita il primo giorno del mese dopo il raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento. Attenzione: l'AVS non versa la rendita automaticamente. Il vostro collaboratore deve notificare per iscritto il suo diritto alla cassa di compensazione alla quale sono stati versati i suoi ultimi contributi.

    La notifica del diritto alla cassa di compensazione competente deve essere effettuata almeno tre mesi prima del raggiungimento dell'età ordinaria di pensionamento. La cassa di compensazione ha bisogno di questo tempo per raccogliere le informazioni necessarie per il calcolo della rendita.
0 to 1 year
  • Regolamentare la successione e tutelare i superstiti

Effetti del pensionamento sulle vostre assicurazioni Helsana

Malattia

Con il raggiungimento dell'età ordinaria AVS e la cessazione dell'attività professionale del collaboratore si estingue automaticamente la copertura assicurativa per la sua indennità giornaliera di malattia. Le spese di cura sono come di consueto a carico della sua assicurazione malattia privata.

Infortunio

Il vostro collaboratore è assicurato contro gli infortuni attraverso la vostra azienda per altri 30 giorni dopo la cessazione del suo rapporto di lavoro. Questa copertura assicurativa può essere prolungata stipulando un'assicurazione mediante accordo (PDF, 89KB) , ma per un massimo di 6 mesi.

Con l'uscita dall'assicurazione contro gli infortuni aziendale o dopo la scadenza di un'eventuale assicurazione mediante accordo, il vostro collaboratore deve assicurarsi contro gli infortuni nell'ambito dell'assicurazione di base della sua cassa malati. L'assicurazione contro gli infortuni presso la cassa malati è obbligatoria per tutti coloro che non sono assicurati contro gli infortuni presso il datore di lavoro nell'ambito di un contratto collettivo.

Prevenzione

Sempre più collaboratori vanno in pensione nella vostra azienda? Temete la perdita di know-how importante e non sapete come pianificare la successione? In tal caso rivolgetevi ai nostri esperti di gestione della salute in azienda. Vi consigliamo e accompagniamo individualmente e troviamo insieme a voi la soluzione più adatta per la vostra azienda. Maggiori informazioni sono riportate in Helsana per le aziende, settore Gestione della salute.