Chi è responsabile dell’aumento dei costi?

Michael Willer, 17.04.2014

Per la definizione dei premi degli assicuratori malattia lo sviluppo dei costi delle prestazioni è un fattore determinante. I premi, in ultima analisi, devono infatti coprire le prestazioni fruite. Una retrospettiva del 2013 mostra movimenti rilevanti nelle singole categorie dei costi e un aumento significativo dei costi medici - un approfondimento è d'obbligo.

Wer treibt die Kosten an

Nell’esercizio Helsana 2013 l’aumento dei costi delle prestazioni, pari al 3,5 per cento, si è situato nella media, tuttavia rispetto all’anno precedente si sono verificati importanti movimenti tra i singoli generi di costi. Particolarmente preoccupanti sono state le spese per i medici e i trattamenti ospedalieri ambulatoriali, che nel 2013 per ogni assicurato sono aumentate dell’8,3 rispettivamente del 5,4 per cento rispetto all’anno precedente.

Maggior numero di medici liberi professionisti: aumento dei costi notevolmente più elevato

Wer treibt die Kosten an L’incremento dei costi nelle prestazioni mediche è riconducibile principalmente all’aumento del numero di medici in seguito alla revoca della moratoria alla fine del 2011. Di conseguenza sia nel 2012 sia nel 2013 i medici liberi professionisti erano circa il triplo rispetto agli anni precedenti e di conseguenza sono anche state fatturate più prestazioni. Helsana ha analizzato nel dettaglio le cifre: l’aumento dei costi medici è correlato all’aumento dei medici a livello regionale. Ciò significa che laddove si sono aggiunti studi medici anche i costi sono aumentati di conseguenza.

Un aumento molto importante è stato riscontrato nel numero degli specialisti fatturanti, pari circa al 12 per cento, mentre per i medici di base l’incremento è stato «solo» del 3 per cento. Ne risulta complessivamente un aumento di medici pari circa all’8 per cento e di conseguenza un incremento dei costi dal 2012 al 2013 pari circa all’8 per cento. Gli ambiti specialistici che rappresentavano già precedentemente una quota dei costi elevata e che sono nuovamente aumentati sono la radiologia, l’oftalmologia, la ginecologia e ostetricia nonché le prestazioni psichiatriche.

Helsana prevede un significativo aumento dei costi anche per il 2014, dal momento che i nuovi medici in parte non hanno ancora raggiunto il fatturato totale e alcuni cantoni non hanno reintrodotto la moratoria a metà 2013. Oltre alla moratoria, un secondo fattore è all’origine di una simile evoluzione dei costi: l’obbligo contrattuale al quale devono tuttora sottostare gli assicuratori malattia. Pertanto i responsabili dell’aumento dei premi sono chiaramente le autorità di regolazione federali e cantonali.

Ospedale, ambito ambulatoriale: costi elevati superiori alla media

Wer treibt die Kosten an Nell’ambito ospedaliero ambulatoriale l’evoluzione dei costi, con un aumento pari al 5,4 per cento rispetto al 2012, è da anni di gran lunga superiore alla media e purtroppo non sono previsti miglioramenti.

Ospedale, ambito stazionario: situazione pressoché stabile dopo il cambio di sistema

Wer treibt die Kosten an Nell’ambito ospedaliero stazionario Helsana aveva già constatato nel 2012 un considerevole aumento dei costi dovuto all’introduzione del nuovo finanziamento ospedaliero e del sistema SwissDRG. I costi delle prestazioni di circa 74 franchi mensili per assicurato nell’ambito ospedaliero stazionario vanno interpretati con molta cautela perché non ci sono ancora pervenute tutte le fatture.

Case di cura: in diminuzione con movimenti

I costi delle cure di lunga durata negli ultimi due anni si sono stabilizzati grazie al nuovo finanziamento delle cure, tuttavia in parte si sono spostati in altre categorie.

Medicamenti: attesa una diminuzione dei costi più marcata

L’andamento dei costi nell’ambito dei medicamenti è costante. In questo caso ci si aspettava una diminuzione dei costi più marcata dovuta alla riduzione dei prezzi.

Altro: più che raddoppiato

L’aumento dei costi nella categoria «Altro» dal 2012 al 2013 è più che raddoppiato, con un incremento che supera l’11 per cento, soprattutto a causa dell’ampliamento delle quantità negli ambiti Spitex, fisioterapia e prestazioni di laboratorio.

I modelli alternativi d'assicurazione contribuiscono a contenere i costi

Negli scorsi anni grazie ad alcune riforme si è riusciti a frenare l'aumento dei costi, ad esempio per quanto riguarda i prezzi dei medicamenti. Inoltre nel caso di Helsana soprattutto la diffusione del managed care (modelli alternativi d'assicurazione con coordinazione, quali ad esempio la telemedicina con consulenza medica) ha contribuito a un andamento dei costi inferiore alla media: con l'incremento delle quote di managed care aumentano gli effetti di contenimento per quanto concerne i costi delle prestazioni, il che si ripercuote positivamente sui premi. Una sospensione dei modelli alternativi d'assicurazione comporterebbe un aumento significativo dei costi e dei premi. Complessivamente dal 2011 i modelli alternativi d'assicurazione di Helsana sono aumentati del 32 per cento.

0 Commenti

Ritorno all’articolo

0 Commenti

Il suo  commento viene memorizzato e, dopo opportuna verifica, sarà attivato. Grazie per la pazienza.