Risultato d’esercizio incoraggiante per Helsana

Il 2020 è stato un anno fuori dal comune sotto ogni punto di vista per il gruppo Helsana. L’anno di esercizio appena concluso è stato segnato da una persistente incertezza e da un sistema sanitario in stato di emergenza. Viste le circostanze, il gruppo accoglie con soddisfazione il suo risultato d’esercizio.

25.02.2021

Il 2020 finirà certamente negli annali di storia. La pandemia da Covid-19 ha messo la Svizzera a dura prova come poche altre crisi negli ultimi decenni. In un anno di incertezza persistente e con un sistema sanitario in stato di emergenza, la massima priorità del gruppo Helsana era rimanere sempre al fianco degli assicurati e allo stesso tempo adoperarsi per iniziative di pubblica utilità nel contesto della pandemia di Covid-19.

Nel suo core business, il gruppo Helsana è riuscito a confermare il positivo andamento degli anni precedenti. Considerato il clima di imprevedibilità generale, il risultato di 155 milioni di franchi (2019: 436 milioni di franchi) è soddisfacente. Spinto dalla crescita del portafoglio clienti dell’esercizio precedente, il volume dei premi ha superato per la prima volta quota 7 miliardi di franchi (2020: 7,1 miliardi di franchi; 2019: 6,7 miliardi di franchi).

Anche Roman Sonderegger, CEO del gruppo Helsana, esprime soddisfazione per l’andamento annuale: «Siamo grati e orgogliosi di essere riusciti a destreggiarci piuttosto bene in questo anno fuori dal comune da ogni punto di vista. Nonostante il forte clima di incertezza, siamo sempre rimasti raggiungibili per i nostri assicurati e anche per il 2021 possiamo registrare un’evoluzione dei premi decisamente moderata. Nel ramo dell’assicurazione integrative abbiamo consolidato la nostra già forte posizione sul mercato.»

Le difficoltà di quest’anno si riflettono anche negli indicatori

Nel 2020 il risultato tecnico-assicurativo del gruppo Helsana si attesta a 44 milioni di franchi (2019: 97 milioni di franchi). Rispetto all’anno precedente, la combined ratio è salita al 99,4 per cento (2019: 98,6 per cento).

La combined ratio nel settore dell’assicurazione malattie (LAMal) è incremento dal 98,1 per cento (2019) al 99,8 per cento. Nel complesso, il ramo dell’assicurazione integrativa (LCA) si è confermato redditizio anche nel 2020; la combined ratio è stata ridotta al 98,4 per cento grazie ai continui miglioramenti nel segmento degli affari con i clienti aziendali e a una gestione attiva dei costi delle prestazioni. (2019: 99,8 per cento). Anche nel segmento dell’assicurazione contro gli infortuni (LAINF), nel 2020 la combined ratio è diminuita di 1,8 punti percentuali, attestandosi al 96,4 per cento (2019: 98,2 per cento).

Nel primo trimestre del 2020 la pandemia ha letteralmente travolto i mercati internazionali dei capitali, che però sono riusciti a riguadagnare molto terreno sull’onda dell’elevata volatilità che ha contraddistinto l’anno appena concluso. A fine 2020, la performance si colloca in territorio positivo, a +2,19 per cento, anche se al di sotto dell’eccellente dato dell’esercizio precedente (2019: +9,04 per cento). Alla fine dell’esercizio in esame, il capitale proprio è leggermente salito a un totale di 2,906 miliardi di franchi (2019: 2,755 miliardi di franchi). Il gruppo Helsana consolida così la sua forte base finanziaria e accresce la sua posizione di roccaforte per gli assicurati.

Fig.: Risultato d’esercizio 2020 soddisfacente del gruppo Helsana. Alla voce dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (LAMal) per il 2021 si iscrive un saldo di oltre 79 000 nuovi clienti. L’effettivo di assicurati del gruppo Helsana è così aumentato di circa 303 000 nuove unità negli ultimi quattro anni.

*   Somma delle spese assicurative e delle spese d’esercizio in percentuale dei premi incassati
**  Spese d’esercizio in percentuale dei premi incassati

Rapporto di gestione 2020

I dati e i fatti principali sul nostro anno di esercizio nonché storie appassionanti sul nostro impegno.

Avete domande?

Siamo volentieri a vostra disposizione.