Esercizio 2016: buon risultato in Helsana

Nel 2016, il gruppo Helsana ha realizzato un esercizio solido. La Combined Ratio segna di nuovo positivo; il risultato degli investimenti di capitale superiore al benchmark ha svolto un ruolo decisivo nel raggiungere questo buon risultato. La situazione finanziaria rimane molto positiva. Helsana può guardare con fiducia al futuro malgrado una situazione di mercato difficile e costi delle prestazioni in continuo aumento.

09.02.2017

Per Helsana il 2016 è stato un anno di esercizio ben solido. Attestandosi a 98 milioni di franchi, il risultato d’esercizio è stato nettamente positivo. Al buon risultato realizzato nel segmento assicurativo viene ad aggiungersi un eccellente risultato degli investimenti superiore al benchmark. Dopo la perdita tecnico-assicurativa prevista dell’anno precedente nel segmento dell’assicurazione di base dovuta al rimborso delle riserve eccedenti ai clienti, la Combined Ratio ha segnato un netto miglioramento e torna a segnare positivo. Nel segmento delle assicurazioni integrative la situazione è altrettanto positiva nonostante l’aumento dei costi delle prestazioni e un lieve adeguamento dei premi in due prodotti delle assicurazioni ospedaliere.

Costi delle prestazioni in continuo aumento

Nel 2016 i costi delle prestazioni del gruppo Helsana hanno subito ulteriori aumenti. Alla fine del 2016 si sono attestati a 6,101 miliardi di franchi. Anche i premi incassati, che ammontano a 6,370 miliardi di franchi, hanno superato per la prima volta la soglia dei 6 miliardi.

L’aumento dei costi dell’esercizio precedente riflette la tendenza a lungo termine di oltre il quattro percento. I costi sono aumentati in tutte le categorie. Nel comparto LAMal, le spese mediche, le spese di psicoterapia e spitex nonché i costi dei medicamenti hanno subito un aumento particolarmente netto, al pari dell’anno precedente. Nel segmento delle cure ospedaliere ambulatoriali si è registrato un incremento altrettanto elevato, acceleratosi rispetto al 2015. Per quel che concerne le spese mediche, l’aumento più consistente è stato osservato tra gli specialisti, meno invece tra i medici di base. Quanto alle spese per i medicamenti, riscontriamo un aumento del sei percento circa per il terzo anno consecutivo. Nel segmento delle assicurazioni integrative, il settore ospedaliero rimane il generatore di costi più consistente.

Risultato tecnico-assicurativo migliorato

Rispetto alla netta perdita tecnico-assicurativa nel 2015, il risultato di 55 milioni di franchi costituisce un miglioramento netto. Attestandosi al 99,1 percento (2015: 102,3 percento), la Combined Ratio è praticamente compensata.

Nel comparto LAMal la Combined Ratio ammonta per il 2016 al 100,4 percento; un notevole miglioramento rispetto al 103,7 percento dell’anno precedente. Il valore rientra nell’intervallo prefissato.

Anche nel comparto LCA, si registra un miglioramento della Combined Ratio, che si attesta al 95,8 percento (2015: 98,9 percento). I costi delle prestazioni hanno continuato ad aumentare nel 2016, ma i lievi adeguamenti dei premi e degli sconti nel segmento delle assicurazioni integrative ospedaliere hanno contribuito ad ammortizzare il risultato.

Un risultato lievemente peggiore rispetto all’anno precedente è stato invece registrato nel comparto degli infortuni, dove la Combined Ratio ammonta al 98,6 percento (2015: 97,2 percento).

Helsana è pronta ad affrontare le grandi sfide del futuro

Dall’1.1.2017 i marchi del gruppo Helsana Avanex e Sansan sono stati accorpati rispettivamente a Helsana e a Progrès. Con tale manovra, il gruppo intende garantire più stabilità riguardo allo sviluppo futuro dei premi e reagisce alle nuove condizioni quadro previste dalla legge, come l’affinamento della compensazione dei rischi.

Tutte le società del gruppo Helsana continuano a soddisfare i requisiti legali per quel che concerne la solvibilità. La posizione sul mercato rimane solida ed Helsana è ben preparata ad affrontare il futuro.

Il raggiungimento dell’obiettivo strategico dell’NPS seguita a essere una sfida impegnativa. Secondo l’ultima valutazione, che risale a dicembre 2016, Helsana occupa ancora l’8° posto in classifica, ma è riuscita a ridurre lievemente la distanza che la separa dai Top 3. Nel segmento dei clienti aziendali, concludere affari redditizi nel lungo termine, tenendo conto del continuo aumento dei costi delle prestazioni, è una sfida difficile.

Gli indici più importanti (in milioni di franchi)

2016

2015

Premi incassati

6370

5982

Prestazioni assicurative

6101

5876

Risultato tecnico-assicurativo

55

-137

Combined ratio (gruppo Helsana)

99,1%

102,3%

  • Comparto LAMal

100,4%

103,7%

  • Comparto LCA

95,8%

98,9%

  • Comparto LAINF

98,6%

97,2%

Risultato aziendale

98

16

Capitale proprio

2055

1958

Rapporto di gestione del gruppo Helsana 2016

Avete domande?

Siamo volentieri a vostra disposizione.