L’Università di Berna si aggiudica la cattedra di «Palliative Care»

La scorsa primavera, l’Accademia Svizzera delle Scienze Mediche (ASSM) ed Helsana hanno bandito una cattedra in «Palliative Care»; alla cattedra sono abbinati 3 milioni di franchi. Dopo un attento esame delle due candidature pervenute, la cattedra è stata assegnata alla Facoltà di Medicina dell’Università di Berna.

02.10.2014

L’Accademia Svizzera delle Scienze Mediche (ASSM) ha bandito una cattedra in Palliative Care; alla cattedra sono abbinati 3 milioni di franchi. I fondi provengono perlopiù da risorse disponibili del gruppo Helsana. Con questo impegno, Helsana desidera fornire il proprio contributo per far sì che si tenga adeguatamente conto della crescente importanza del tema Palliative Care nella ricerca e nell’insegnamento. Tutte le università svizzere con una facoltà di medicina sono state invitate a presentare la propria candidatura. Alla scadenza del termine, a metà agosto 2014, le candidature presentate erano due: il Direttivo dell’ASSM ha deciso all’unanimità di assegnare la cattedra messa a concorso in «Palliative Care» all’Università di Berna.

Scopo del programma di sostegno e della cattedra di «Palliative Care» è di

  • portare, a medio e lungo termine, a un potenziamento sostenibile delle competenze e infrastrutture di ricerca nell’ambito di «Palliative Care» in Svizzera;
  • favorire l’integrazione dell’insegnamento di medicina palliativa in clinica, teoria e ricerca presso le facoltà svizzere di medicina;
  • promuovere le nuove generazioni clinico-scientifiche in questo ambito;
  • dare un impulso decisivo, anche a livello personale, a questo settore di ricerca in maniera tale che possa, in futuro, attestarsi a un livello internazionale.

Avete domande?

Siamo volentieri a vostra disposizione.