Panoramica

Senza pensieri verso il pensionamento

Pensare da subito alla previdenza per la vecchiaia è sempre più importante. Noi vi aiutiamo a chiarire tutti i dubbi sulla previdenza finanziaria e la copertura assicurativa dopo il pensionamento.

Chi inizia a riflettere sulla previdenza per la vecchiaia ha delle domande. Ma chi pensa già da oggi alla previdenza professionale (ovvero LPP, 2º pilastro o cassa pensione) e al 3º pilastro, domani starà meglio. Saremo lieti di fornirvi una consulenza sulla vostra previdenza e sulle prestazioni assicurative dopo il pensionamento. Vi spieghiamo le conseguenze finanziarie del vostro pensionamento, stabiliamo se la vostra assicurazione attuale vi consente lo stile di vita che desiderate, illustriamo i ragionamenti da fare su imposte e assicurazione sociale e spieghiamo come potrete tenere tutto questo sotto controllo.

Come prepararsi al pensionamento

Il pensionamento può essere per voi un tema complesso, distante o sfaccettato, ma pensateci prima di raggiungere l’età AVS. Perché con gli anni cambiano anche le vostre esigenze: dopo il pensionamento avrete più tempo per gli hobby e i viaggi e vi sarete abituati a un certo comfort. Ma più tardi deciderete di quale sicurezza avete bisogno per le finanze e la salute, più difficile sarà modificare la copertura assicurativa.

Noi vi forniamo una consulenza sull’assicurazione di base obbligatoria e sulle assicurazioni integrative, ottimizziamo la vostra situazione finanziaria, vi consigliamo le misure preventive utili, come ad esempio i controlli della salute, e facciamo in modo che abbiate la copertura giusta anche all’estero.

Parlate con noi del vostro pensionamento: 058 340 90 76

Di che copertura assicurativa avrete bisogno dopo il pensionamento

Nella terza età cambiano le priorità nella vita e, quindi, anche nella scelta delle prestazioni assicurative. È assolutamente possibile che per voi siano importanti il comfort e la privacy in ospedale, che a un certo punto abbiate bisogno di contributi per un aiuto domiciliare o che decidiate di trasferire il vostro domicilio all’estero.

E dopo il pensionamento non ci sarà più un datore di lavoro a garantirvi l’assicurazione d’indennità giornaliera o quella contro gli infortuni, perciò dovrete assicurarvi personalmente contro i postumi di un infortunio. La copertura contro gli infortuni può essere inclusa nella vostra assicurazione di base. Anche un’eventuale degenza ospedaliera o una necessità di cure sono buoni motivi per riflettere sulla copertura assicurativa futura. Con un’assicurazione integrativa ospedaliera ricevete anche l’assicurazione per cure e assistenza di lunga durata CURA, che vi garantisce una buona protezione anche in caso di cura e mantiene più protetto il vostro patrimonio.

Per scoprire quali sono le decisioni giuste da prendere già oggi rivolgetevi al nostro Servizio clienti: 0844 80 81 82.

Ottimizzate la previdenza professionale (2º pilastro)

La previdenza professionale, ovvero il 2º pilastro a fianco dell’AVS/AI/PC, deve consentirvi di mantenere uno stile di vita il più possibile invariato. L’obiettivo è garantire, assieme al 1º pilastro, un reddito pari al 60 per cento circa del vostro ultimo salario. Sono assicurati nel secondo pilastro tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici che guadagnano almeno 21’150 franchi l’anno (dato aggiornato al 2017).

A partire dal 24º anno di età e fino al pensionamento, con i vostri contributi alla previdenza professionale non solo coprite i rischi di decesso e invalidità, ma risparmiate anche per la vostra rendita di vecchiaia. Ed è assolutamente ragionevole farlo, perché con l’età cambiano anche le priorità: dopo il pensionamento avrete più tempo, meno obblighi e un altro rapporto con denaro e rischi.

Il momento e la forma in cui decidete di percepire la rendita influenzano sia la vostra situazione fiscale che il vostro margine finanziario e, quindi, il vostro stile di vita. Pertanto, informatevi sulle vostre possibilità presso il datore di lavoro con almeno un anno di anticipo. In più, per il percepimento della rendita AVS dovete annunciarvi sei mesi prima del pensionamento presso la Cassa cantonale di compensazione.

Noi vi aiutiamo tempestivamente anche a pianificare la vostra previdenza professionale, ad esempio con la giusta assicurazione sulla vita. I nostri specialisti previdenziali saranno lieti di aiutarvi: 058 340 90 76

Aggiungete la vostra previdenza privata (3º pilastro)
Il terzo pilastro è una particolarità tutta svizzera che vi consente di risparmiare individualmente per la vostra previdenza per la vecchiaia. Di solito, infatti, il 1º e il 2º pilastro non sono sufficienti per mantenere lo standard di vita abituale anche dopo il pensionamento. Il terzo pilastro, che assuma la forma di una previdenza individuale vincolata per lavoratori dipendenti e indipendenti nel pilastro 3a o di una previdenza individuale libera nel pilastro 3b, vi garantisce libertà finanziaria nella terza età. Saremo lieti di spiegarvi personalmente come: 058 340 90 76
Verificate il vostro diritto a una riduzione dei premi

I premi possono rappresentare una voce di spesa importante, soprattutto per chi vive con una disponibilità economica limitata. Per questo le persone che hanno stipulato la loro assicurazione di base con un assicuratore malattia riconosciuto dalla Confederazione e dispongono di un reddito e un patrimonio che giustificano un sostegno economico hanno diritto a una riduzione dei premi.

Il pensionamento cambia anche la vostra situazione reddituale. Per questo vale la pena chiedere all’ufficio competente del vostro cantone di domicilio se anche voi potete beneficiare di un sostegno economico. Per maggiori informazioni cliccate qui.

Parole chiave

Prossimi articoli

Fermare il cybermobbing

Il cybermobbing può avere conseguenze gravi per le vittime – ma anche per i colpevoli. Il giurista Ioannis Martinis spiega come aiuta le vittime.

Avete preso troppo sole?

Ahi! La pelle è arrossata e brucia – è una scottatura. Ora ha bisogno di una cura particolare. Qualche consiglio dalla medicina complementare

Articoli simili

Perché le visite profilattiche

In presenza di rischi elevati sono consigliate visite profilattiche. È importante la consulenza individuale del medico di famiglia o specialista.
Helsana

Raccomandazioni per le visite profilattiche

Le visite profilattiche servono a riconoscere tempestivamente possibili malattie consentendo di avviare subito le cure del caso.

Temi con questo articolo

Pensionamento e vecchiaia

10 Articolo

La giusta alimentazione

6 Articolo