Parliamo di finanze

Evitare la doppia assicurazione

Escludere la copertura contro gli infortuni – Assicurazione di base

Nel momento in cui lavorate almeno 8 ore alla settimana presso lo stesso datore di lavoro, siete automaticamente assicurati a cura di quest’ultimo contro gli infortuni professionali e non professionali. Potete dunque escludere la copertura contro gli infortuni dall’assicurazione di base obbligatoria, in quanto l’assicurazione infortuni del vostro datore di lavoro copre i costi di trattamento. Il vostro premio si riduce del sette per cento.

Gli impiegati con un grado di occupazione medio inferiore alle 8 ore settimanali sono assicurati presso il proprio datore di lavoro soltanto per gli infortuni professionali. In tal caso occorre includere gli infortuni nell’assicurazione di base, affinché siano coperti anche gli infortuni che si verificano nel tempo libero (infortuni non professionali).

Non dimenticare la reinclusione

Se viene meno la copertura contro gli infortuni presso il vostro datore di lavoro, dovete includere nuovamente tale copertura nell’assicurazione di base obbligatoria. A titolo di esempio può trattarsi di scioglimento del rapporto di lavoro o di riduzione del grado di occupazione al disotto delle 8 ore settimanali.

Coloro che percepiscono un’indennità di disoccupazione sono assicurati contro gli infortuni presso la SUVA. Lo stesso vale nel periodo di attesa e interruzione, nonché durante un programma occupazionale dell’assicurazione contro la disoccupazione.

Buono a sapersi

Chi lascia il proprio posto di lavoro resta assicurato benché esentato dai premi per gli infortuni non professionali per i 30 giorni successivi alla conclusione del rapporto di lavoro (cosiddetta copertura successiva).

Esclusione della copertura contro gli infortuni