Parliamo di finanze

Prestazioni complementari AVS e AI

Con le prestazioni complementari AVS e AI le persone in età AVS e gli invalidi possono garantirsi un livello di vita dignitoso. Avete il diritto legale a tali prestazioni se sono soddisfatte le relative premesse personali ed economiche.

Le prestazioni complementari (PC) AVS o AI sono contributi mensili dell'assicurazione sociale. Vengono accordate quando le rendite con le altre entrate e la sostanza della persona assicurata non sono sufficienti a coprire il minimo esistenziale. Sono i cantoni a versare i contributi.

Calcolo delle prestazioni

Le prestazioni complementari annue corrispondono alla differenza tra le spese riconosciute ed i redditi determinanti. Il reddito da lavoro viene calcolato solo in parte come reddito determinante.

Una parte della sostanza deve essere computata come reddito (consumo di sostanza). Il patrimonio già ceduto e i prestiti concessi vengono considerati nel calcolo delle prestazioni complementari.

Rimborso delle spese di malattia

Le spese dovute a malattia vengono rimborsate separatamente oltre alle prestazioni complementari. Ne fanno parte l'aliquota percentuale e la franchigia dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie, le cure dentarie, l'aiuto domiciliare, i costi di trasporto, le cure di convalescenza e altro.

Riduzione dei premi dalle prestazioni complementari

Da gennaio 2014 la parte per la riduzione dei premi dell'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie non viene più versata alle persone aventi diritto alle prestazioni complementari. La somma viene inviata direttamente al relativo assicuratore malattia, il quale conteggia la riduzione dei premi al premio mensile.

Agli aventi diritto alle prestazioni complementari viene rimborsato il premio dell’assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie, ossia il relativo premio medio cantonale.

Buono a sapersi

Gli aventi diritto alle prestazioni complementari sono esonerati dal pagamento del canone radiotelevisivo. È sufficiente inoltrare alla Billag la decisione di assegnazione delle prestazioni complementari.

Se desiderate far valere il vostro diritto alle prestazioni complementari, dovete annunciarvi presso l'ufficio AVS del vostro comune di domicilio. Le persone in età AVS possono inoltre chiedere consulenza presso la Pro Senectute e i disabili presso la Pro Infirmis. Sul sito di Pro Senectute potete calcolare in modo semplice se e in quale misura avete diritto alle prestazioni complementari.