La procedura in presenza di un caso assicurativo

Infermità congenite

L'assicurazione per l'invalidità (AI) si assume i costi delle cure mediche per le infermità congenite fino al 20° anno d'età.

L'AI si assume i costi per le infermità congenite

L'assicurazione per l'invalidità (AI) si assume le cure mediche per le infermità congenite fino al 20° anno d'età. Contrariamente alle assicurazioni malattia, l'AI non fattura una partecipazione ai costi e quindi si assume la totalità dei costi della cura medica.

Dopo il 20° anno d'età i costi delle cure sono assunti dall'assicurazione di base (assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie) se si tratta di una prestazione obbligatoria secondo la legge. L'assicurato partecipa in tal caso ai costi.

Procedure tra l'AI e Helsana

Nel caso di fatture che indicano un'infermità congenita, Helsana contatta il medico curante del bambino. In tale contesto ci si accerta del fatto che si tratta di una malattia congenita. Se è questo il caso, Helsana invita i genitori ad annunciare il proprio bambino all'AI. Se i genitori non reagiscono, Helsana è autorizzata ad annunciare essa stessa il bambino. Finché l'AI riconosce l'infermità congenita, Helsana continua ad assumersi i costi e i genitori a pagare la partecipazione ai costi. Se l'AI si assume il caso, la partecipazione ai costi viene restituita ai genitori.

Annuncio all'AI

Per fare sì che l'AI si assuma i costi di trattamento, voi in quanto genitori dovete annunciare il vostro bambino presso l'ufficio AI del vostro cantone di domicilio. A tale scopo potete impiegare il formulario "Annuncio AI per minorenni".