Mezzi ausiliari e apparecchi

Gli apparecchi per la terapia respiratoria, le calze a compressione, le protesi, ecc. vi sostengono nella malattia. Questi mezzi ausiliari possono essere rimborsati dall'assicurazione di base. PRIMEO vi permette di assicurare i costi eccedenti i limiti vigenti. Con le nostre assicurazioni integrative TOP, COMPLETA e OMNIA ricevete contributi per i mezzi ausiliari che vi aiutano a gestire meglio la vita quotidiana o a essere più autonomi, quali ad esempio una sedia a rotelle, un letto elettrico sanitario o un deambulatore.

Informazioni importanti sul tema - Mezzi ausiliari e apparecchi

Supporti per la deambulazione, apparecchi per l'inalazione e la terapia respiratoria, bendaggi, stampelle o mezzi ausiliari per l'incontinenza sono tutti strumenti atti alla cura o al controllo di una malattia o delle sue conseguenze. Possono essere utilizzati direttamente dal paziente o da una persona che lo assiste. Tutti i mezzi e gli apparecchi rimborsati dagli assicuratori malattia attraverso l'assicurazione di base sono riportati nell'Elenco dei mezzi e degli apparecchi (EMAp). L'elenco è strutturato in base alla funzione dei prodotti, fornendone una descrizione generale senza però citare alcuna marca. Quest'ultima è una caratteristica che lo differenzia da tutti gli altri elenchi dell'assicurazione di base. Negli elenchi o nei contratti al di fuori dell'EMAp sono disciplinati dispositivi medici come ad esempio gli impianti, i mezzi ausiliari che non sono destinati alla cura o al controllo di una malattia e i prodotti che contengono principi attivi.

Condizioni

Ricevete un contributo dall'assicurazione di base per un mezzo o un apparecchio riportato nell'EMAp a condizione che sia prescritto da un medico e fornito da un centro di consegna riconosciuto.

Prezzi massimi

Per i mezzi e gli apparecchi non vige alcuna protezione tariffale, pertanto i centri di consegna possono fissare liberamente i prezzi. L'EMAp non solo stabilisce quali mezzi e apparecchi possono essere assunti dall'assicurazione di base, ma indica anche l'importo massimo che può essere rimborsato per ciascun mezzo o apparecchio. Tale importo corrisponde di norma al prezzo medio di mercato. In tal modo la legge garantisce che non vengano pagati prezzi troppo elevati tramite l'assicurazione di base. Tuttavia ciò significa che se il centro di consegna fattura un prezzo superiore all'importo massimo, gli assicurati sono tenuti a pagare la differenza.

Limitazioni

Per il rimborso di diversi prodotti contenuti nell'EMAp devono essere soddisfatti determinati criteri: tali prodotti sono infatti soggetti a una limitazione. Quest'ultima può riguardare la quantità, la durata dell'utilizzo, l'indicazione medica o l'età dell'assicurato. Dall'assicurazione di base possiamo ad esempio assumere per anno civile i costi di due paia di calze a compressione delle categorie da A a D fino all'importo massimo oppure in caso di un'incontinenza totale possiamo pagare fino a 1884 franchi per prodotti per l'incontinenza.

Casi speciali per apparecchi acustici e scarpe su misura

Per determinati mezzi ed apparecchi come ad esempio gli apparecchi acustici e le scarpe su misura l'AI o l'AVS partecipano con un contributo. Per tale motivo tali prodotti sono riportati nell'EMAp con un'annotazione speciale. L'assicurazione di base infatti versa un contributo per tali prodotti se sono soddisfatte le premesse mediche in base alle direttive AI/AVS, ma mancano i criteri tecnico-assicurativi.

Domanda di modifica dell'EMAp

Se si desidera inserire un prodotto nell'elenco, stralciarne uno oppure modificare un'immissione, è necessario presentare una domanda scritta all'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), il quale provvederà a eseguire gli accertamenti e le analisi di mercato necessari. Il risultato viene presentato alla Commissione federale delle analisi, dei mezzi e degli apparecchi, la quale inoltra la sua raccomandazione al Dipartimento federale dell'interno. Quest'ultimo decide quindi se inserire, stralciare o modificare un prodotto. L'iter può durare da diversi mesi fino a un anno.