Le cure nella terza età

Finanziamento delle cure

«I miei genitori sono sempre stati in gamba, ma ora stanno perdendo pian piano le forze. Siamo tutti un po' preoccupati. Cosa succederà se si ammalano o subiscono un infortunio? Chi ci aiuterà e chi pagherà le spese di cura?»

Pflegefinanzierung

La terza età ha molti aspetti positivi: si acquisiscono calma e saggezza e finalmente si ha il tempo di godersi la vita. Tante persone anziane sono intraprendenti e in buona forma fisica. Viaggiano intorno al mondo, guidano l'auto, praticano sport e s'impegnano nelle attività di associazioni. Eppure questo periodo di spensieratezza può finire bruscamente: basta una caduta nella vasca da bagno, un ictus o la diagnosi di una malattia incurabile per cambiare la loro vita dall'oggi al domani. Un evento di questo tipo colpisce anche i familiari. L'assistenza prestata a una persona bisognosa di cure consuma le energie e può trasformarsi in una fonte di disagio psicologico. In più, si pone anche la questione del finanziamento che è meglio affrontare quanto prima possibile.

La previdenza è importante

Nel nostro paese le persone anziane stanno diventando sempre più numerose e l'aspettativa di vita si allunga. Questo andamento demografico determina un aumento permanente delle spese di cura. È quindi opportuno considerare il più presto possibile, assieme ai propri genitori, l'eventualità che sopravvenga improvvisamente il bisogno di cure. È importante chiarire cosa desiderano e come immaginano il loro futuro, perché solo in questo modo si potrà pianificare il finanziamento. Va considerato che i genitori dovranno sostenere autonomamente le spese per l'aiuto domiciliare, i mezzi ausiliari e l'assistenza a casa (ad es. servizi di trasporto o accompagnamento nelle passeggiate).

Per un soggiorno in casa di cura il vitto, l'alloggio e l'assistenza vanno interamente a carico dei genitori. Se un genitore continua a vivere in casa propria mentre il partner si è trasferito in una casa di cura, gli altri costi della vita come ad es. l'affitto dell'abitazione devono essere aggiunti alle spese per il soggiorno in struttura. La somma può rapidamente superare il livello di guardia.

Chi paga le spese di cura?

Il finanziamento di cure e assistenza di lunga durata proviene sostanzialmente da tre fonti: dai contributi dell’assicurazione malattia, dagli enti pubblici e – per quanto le condizioni economiche lo consentano – dalla persona bisognosa di cure.

In presenza di determinati presupposti, i genitori possono richiedere un assegno per grandi invalidi, prestazioni complementari dell'AVS o eventualmente l'assistenza sociale.

Il tipo di finanziamento più sicuro per garantire un'assistenza sanitaria adeguata agli anziani è una copertura assicurativa sufficiente. Vale la pena pensarci tempestivamente.

Finanziamento delle «cure a domicilio»

Le spese per le cure ambulatoriali variano molto da un caso all'altro. Questo esempio mostra le spese per la cura di una persona anziana che viene assistita a domicilio dai suoi familiari e dalla Spitex.

Grafik 1

Finanziamento delle «cure in casa di cura»

Questo esempio mostra le spese di una persona anziana che viene assistita 24 ore su 24 in una casa di cura.

Grafik 2

Come può aiutarvi Helsana?

Con VIVANTE, in caso di necessità di cure usufruite per tutta la vita di prestazioni a partire dal primo giorno, con forfait giornalieri a scelta e liberamente utilizzabili. Il vostro patrimonio è protetto meglio grazie ai contributi finanziari. Cure prestate da familiari o da personale specializzato? A domicilio o in una casa di cura? Siete voi a decidere il tipo di cura a cui destinare il contributo di VIVANTE.

Richiesta di una consulenza assicurativa