Gravidanza

Dipendenze

«Fumo e ogni tanto bevo anche un bicchiere di vino o di birra. Durante la gravidanza quante sigarette e quante bevande alcooliche posso permettermi al giorno? Fumo e alcool sono davvero così pericolosi per il bimbo?»

Fumo e alcool durante la gravidanza hanno effetti negativi sullo sviluppo del feto. Anche concedendovi solo qualche sigaretta al giorno e bevendo alcool in quantità moderate mettete in pericolo la salute del feto.

Il fumo è un pericolo grave per il bambino

Numerosi studi scientifici sul fumo in gravidanza hanno confermato l’effetto nocivo della nicotina sul feto. Il peso alla nascita, ad esempio, risulta significativamente ridotto già a partire da cinque sigarette al giorno. Le conseguenze più gravi si presentano nelle donne che fumano più di 20 sigarette al giorno: la circonferenza cranica del neonato è di circa un centimetro inferiore e il corpo circa un centimetro e mezzo più corto rispetto ai figli di non fumatrici.

Nei figli di donne che hanno fumato in gravidanza sono diagnosticabili sintomi come battito cardiaco accelerato e agitazione eccessiva. Questi bambini sono anche molto più soggetti a infezioni e malattie, oltre ad essere colpiti con maggior frequenza da morte improvvisa del lattante. Inoltre, in età scolare si distinguono per l’iperattività e le difficoltà di apprendimento.

Perché il fumo in gravidanza è così pericoloso?

La nicotina raggiunge direttamente il feto attraverso la placenta. Questa sostanza nociva causa la contrazione dei vasi sanguigni della placenta, riducendo l’apporto di ossigeno al feto. Ciò aumenta significativamente il rischio di parto prematuro o aborto spontaneo. Le statistiche dimostrano che la quota di parti prematuri nelle fumatrici è doppia rispetto alle non fumatrici. La frequenza degli aborti spontanei è addirittura tre volte maggiore. Ma questo non deve sorprendere: oltre alla nicotina, il fumo di sigaretta contiene una lunga serie di sostanze tossiche, cancerogene e irritanti.

Ogni sigaretta è una sigaretta di troppo

Fate uno sforzo e non cedete al fumo in gravidanza. Siete voi le prime a voler dare alla luce un bimbo sano e felice. Rinunciando completamente alle sigarette create le condizioni migliori. E poi la disassuefazione va anche a vostro vantaggio, riducendo il rischio di trombosi in gravidanza e nel puerperio.

Molte persone fanno fatica a smettere di fumare. Se la buona volontà non bastasse, provate a ricorrere a un medicamento per la disassuefazione. Anche l’agopuntura può portare al risultato sperato. E niente paura: disassuefazione e cure di disassuefazione con cerotti alla nicotina e strumenti simili non sono nocive per il vostro bimbo.

Alcool: durante la gravidanza è meglio evitarlo

Nessuno studio ha finora fornito risultati inconfutabili circa gli effetti che possono avere sul feto quantità limitate di alcool. È dimostrato, invece, che un consumo di alcool esagerato e prolungato da parte di una donna incinta rallenta lo sviluppo cognitivo del bambino e può causare disabilità gravi.

Dove passa, quindi, il confine tra consumo moderato e consumo eccessivo? Nessuno studio, finora, è riuscito a dirlo con certezza. In ogni caso, la cosa migliore da fare per voi stesse e per vostro figlio è evitare completamente vino, birra e altre bevande alcooliche durante la gravidanza. Non appena ricevete un test di gravidanza positivo, non muovete più il vostro tasso alcolemico dallo zero per mille.

Non è invece necessario rinunciare all’alcool utilizzato nella cottura di cibi come la fonduta di formaggio o la carne marinata nel vino. Nemmeno il goccio di cognac presente nelle salse e nelle zuppe causa danni al feto: il calore, infatti, fa evaporare l’alcool. Altrettanto innocuo è godersi di tanto in tanto una pralina con ripieno alcolico.

Perché il consumo di alcool in gravidanza è così pericoloso?

È come se il feto bevesse insieme a voi. Con un piccolo ritardo, il tasso alcolemico nel sangue del feto sale allo stesso livello raggiunto nel vostro sangue. Nel vostro corpo, il fegato smaltisce l’alcool. Nel feto, invece, il fegato è ancora in fase di sviluppo e non riesce a farlo nelle quantità necessarie. L’effetto nocivo dell’alcool, quindi, permane e nel peggiore dei casi può compromettere le funzioni cerebrali.

Come può aiutarvi Helsana?

Helsana vi assiste nella disassuefazione dal fumo. Dalle assicurazioni integrative SANA e COMPLETA ricevete i costi dei medicamenti necessari. Ad esempio:

cerotti transdermici, inalatori, gomme da masticare medicate, compresse sublinguali, spray nasale, gomme da masticare, compresse da sciogliere in bocca, cerotti, inalatori di nicotina, orecchini, compresse Zyban.

Per informazioni sull’assunzione dei costi vi invitiamo a contattare il servizio clienti al numero 0844 80 81 82.